Galliani: “Kakà fantastico. In uscita Gabriel, Vergara e Zaccardo. Cristante resta assolutamente qui”

Galliani_2
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Adriano Galliani è più che soddisfatto per la vittoria per 3-0 del Milan sull’Atalanta. E ancor di più per la doppietta di Kakà e l’esordio con gol di Bryan Cristante.

E’ stata una buonissima partita, a parte i primi dieci minuti del secondo tempo – ha spiegato l’amministratore delegato rossonero ai microfoni di Milan Channel -. Abbiamo avuto anche un po’ di buona sorte…“. Quindi sulla prestazione di Kakà: “Fantastico, fantastico, fantastico”. E su Bryan Cristante: “Lui fa diversi gol, ne ha fatto uno simile a Barcellona con la Primavera, quando ha tirato una sassata simile. Lo seguiamo da tempo,  lui è 1995, un buon Primavera e non si muoverà assolutamente, ce l’hanno chiesto tantissime squadre. Gli ho detto: ‘Tu stai qua”.

Ancora su Kakà: “Centouno gol per una non -punta sono tanti. Sono stato molto contento, anche Ancelotti mi ha mandato un messaggino nell’intervallo dopo il primo gol di Kaka. Se penso che ero partito per Madrid senza alcun appuntamento e senza accordi economici… Il suo è un ritorno molto importante. Lo vedo felice, lui e la sua famiglia. Ha dimostrato coi fatti il suoi amore, baciare la maglia lo sanno fare tutti, rinunciare al 50-60 per cento dello stipendio non è da tutti”.

Sul proseguimento della stagione: “Le valutazioni si fanno alla fine della stagione, tenendo conto di tutte le competizioni in cui siamo in corsa. Fa tristezza vedere il Milan al decimo posto, ma sono certo che a maggio non saremo decimi. Vediamo di vincere anche domenica per chiudere il girone d’andata a 25 punti. Saremo in casa del Sassuolo del rossonero Squinzi”.

Su Alessandro Matri: “Ho sentito un pubblico molto insofferente, non è bello. Matri ci mette tutto il suo impegno. Ha sempre fatto bene, ha avuto difficoltà finora, ma si sbloccherà. Gli basterà un gol, ma ha bisogno di serenità. Faccio appello ai tifosi perchè non è un ex juventino, è un giocatore del Settore Giovanile del Milan tornato a casa. Fischiarlo non aiuta”.

Sull’arrivo di Keisuke Honda: “Ha una professionalità e concentrazione incredibili. Ieri sera abbiamo visto Juve-Roma insieme, gli ho chiesto se fosse felice di essere al Milan. Mi ha detto di no perchè lo sarà quando sentirà di aver dato il suo contributo alla squadra. Vuole allenarsi, è diligente. Beve solo acqua, non tocca un goccio di alcol. Farà bene”.

Sul mercato: “Abbiamo qualche giocatore in uscita. Gabriel e Vergara andranno a fare esperienza per sei mesi. Forse andrà via anche Zaccardo. In entrata non ci sono movimenti. Tenendo Cristante anche a centrocampo non siamo così corti. Anche in Champions, dove avremo due squalificati all’andata con l’Atletico Madrid, ci sarà Cristante e giocherà lui. Al momento non ci sono operazioni in corso sul fronte degli arrivi. Abbiamo preso Honda e Rami prima di gennaio e per questo motivo sembra che nessuno se lo ricordi”.