Gazzetta: “La rissa tra Balotelli e Facchinetti c’è stata, contro di noi un linciaggio mediatico”

balotelli 3 (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Offensiva della Gazzetta dello Sport che oggi torna sulla notizia della presunta rissa tra Mario Balotelli, il fratello Enoch e Francesco Facchinetti, meglio noto come Dj Francesco, presso il locale Byblos di Milano nella notte tra domenica e lunedì scorsi.

La rosea pubblica oggi un pezzo a sei mani (firmato da Nicola Binda, Mimmo Cugini e Nino Minoliti) per ribadire quanto reso noto attraverso Gazzetta.it nella giornata di lunedì scorso: “Abbiamo messo in evidenza che si trattava di una ragazzata. Nessuno si era fatto male e lo abbiamo scritto, ma tutto quello che è successo lo abbiamo visto coi nostri occhi”. E così la Gazzetta, nel difendere il proprio operato, attacca in primis l’entourage di Facchinetti e Balotelli, ma soprattutto i media “compiacenti che non ci hanno interpellato per niente accreditando soltanto la versione della smentita”. L’elenco è presto fatto. Il quotidiano di via Solferino, parlando di “linciaggio mediatico” se la prende col programma “Tiki-Taka” su Italia 1, RTL 102.5, Radio Kiss Kiss e “La vita in diretta” su Raiuno. Ovviamente non è andata giù l’affermazione di Dj Francesco che parlando dell’accaduto con Paola Perego ha definito “dopato” l’autore del pezzo di Gazzetta.

Infine, Binda, Cugini e Minoliti ribadiscono la loro ricostruzione dei fatti. In base a quanto scritto oggi, Mario ed Enoch Balotelli erano seduti ad un tavolo, Francesco Facchinetti e amici ad un altro. Ad un certo punto sarebbero “volate spinte, calci e pugni, tanto che sono dovuti intervenire 4 (quattro) bodyguard del locale”. Per questo la Gazzetta dello Sport si riserva di rispondere in ogni sede degli insulti ricevuti negli ultimi giorni.