Iturbe: “Ho sempre ammirato il Milan di Seedorf e Kakà”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Con l’assenza di Luca Toni, sarà Juan Manuel Iturbe il pericolo numero uno per il Milan nella sfida di stasera contro il Verona. Il talento di proprietà del Porto ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport, spendendo parole importanti per il Milan e per il suo allenatore: “Clarence Seedorf mi è sempre piaciuto. Da ragazzino, nel Milan di Ancelotti, i miei preferiti erano lui e Pirlo. Era un vincente. Ha vinto tutto, anche più di una volta”.

Il nativo di Buenos Aires parla della sua passione per la Serie A, passione che lo accompagna sin da piccolo: “Il primo goal ‘italiano’ che mi torna alla mente è di Zanetti. Poi ammiravo il Milan di Kakà, la squadra più forte del mondo tra tutte quelle viste da piccolo. Ronaldinho era il mio mito, poi Messi. Ma anche Paolo Rossi… el más grande. Il giocatore più forte è Tevez, il migliore portiere Perin. Pogba è un grande centroncampista. San Siro lo stadio più bello? No, preferisco quello della Juventus