CALCIOMERCATO/ Milan, Guangzhou in Italia per Biabiany – UPDATE/ Galliani e Leonardi al Principe di Savoia

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

UPDATE (19.30) – Il Milan si muove, gli ultimi giorni di mercato sono sempre intensi. Nel mirino, questa volta, c’è Jonathan Biabiany. Il calciatore del Parma piace anche al Guangzhou, che domani sarà in Italia dopo le trattative andate avanti nei giorni scorsi. I rossoneri, oggi, hanno chiesto informazioni a Ghirardi e Leonardi oltre ad aver contattato Lippi jr per sapere a che punto è la trattativa col Guangzhou. L’intenzione del club cinese è quella di fare un ultimo tentativo col Bologna per Diamanti, altrimenti si chiuderebbe per Biabiany. Il Milan resta alla finestra, pronto ad inserirsi in caso di problemi. E per Biabiany un’altra pretendente. (Fonte: Gianlucadimarzio.com)

UPDATE (19.00) – Secondo quanto scrive SportMediaset in questi momenti Adriano Galliani si trova all’Hotel Principe di Savoia di Milano dove starebbe trattando con Pietro Leonardi, dg del Parma.

UPDATE (18.30) – Il noto espero di mercato, Alfredo Pedullà annuncia su Twitter: “Milan-Parma, in questi minuti contatto per Biabiany!”.

Nei giorni scorsi il presidente del Parma Tommaso Ghirardi aveva fatto intendere che il trasferimento di Biabiany ai cinesi del Guangzhou Evergrande fosse ormai ad un passo, data l’offerta “da capogiro” fatta pervenire in Emilia dal club allenato da Marcello Lippi. Ad oggi, però, l’affare non è ancora concluso, in quanto i Campioni d’Asia in carica pare vogliamo riprovare a prendere Alessandro Diamanti del Bologna, il vero obiettivo numero uno.

In questo modo, Biabiany resterebbe in Italia, ed è qui che potrebbe inserirsi il Milan, almeno stando a quanto riferisce SportMediaset. Il francese sarebbe ideale per il ruolo di esterno nel modulo di Seedorf e gli ottimi rapporti tra le due società, garantirebbero ampi margini di trattativa. L’ex Inter è in comproprietà tra Parma e Sampdoria ed il club di Via Aldo Rossi potrebbe optare per un prestito oneroso con l’obbligo poi di riscattare la metà parmense del giocatore il prossimo luglio.