Milan-Torino: Abate-Pazzo tornano dall’inizio, Essien-Taarabt in panca

PROBABILI FORMAZIONI (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo una settimana in cui si è parlato poco di calcio giocato e solo di calciomercato, finalmente si torna in campo e l’occasione è di quelle importanti per il Diavolo. Il Milan ospita il Torino nell’anticipo serale della ventiduesima giornata di campionato. La squadra di Ventura, sesta in classifica ad un solo punto dall’Inter, intende regalare il primo dispiacere a Seedorf, che in Serie A ha vinto due partite su due. Il 4-2-fantasia del tecnico olandese non convince ancora, ma poco importa, perché ai rossoneri serve l’intera posta in palio per scalare posizioni e tentare di raggiungere la zona Europa League. Non sarà facile perché di fronte il Milan si troverà una delle coppie gol più in forma del campionato, quella formata dai nuovi “gemelli del gol”, Immobile-Cerci. Fischio d’inizio, a San Siro, sabato 1 febbraio alle 20:45. Dirige l’incontro l’arbitro Damato.

Ci sono anche i nuovi arrivati Essien e Taarabt, che partiranno dalla panchina, tra i 23 convocati di Seedorf. Torna anche Saponara. Ancora fuori, invece, gli infortunati El Shaarawy, Poli, Silvestre e Zapata, oltre allo squalificato Balotelli. In porta ci sarà Abbiati, su cui sono stati sciolti gli ultimi dubbi circa le sue condizioni fisiche. In difesa potrebbe registrarsi il ritorno dal primo minuto di Abate sulla fascia destra, con De Sciglio dirottato a sinistra ed Emanuelson in panchina. Al centro Bonera e Rami, favorito su Mexes. Essien partirà dalla panchina, dunque in mezzo al campo la coppia De Jong-Montolivo. Sulla trequarti confermato il trio HondaKakàRobinho alle spalle di Pazzini, che ha risolto la sfida al Sant’Elia.

Giampiero Ventura deve fare a meno dei soli Larrondo e Gazzi. Oggi, lavoro differenziato per il secondo, alle prese con la distrazione ai legamenti della caviglia, e di scarico per il primo, reduce dall’impegno con la Primavera e vicino al rientro dopo il lungo infortunio. Per il resto, gruppo al completo. In campo con il classico 3-5-2, quindi, che dovrebbe essere composto in questo modo: Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, Tachtsidis, Vives, Farnerud, S. Masiello; Cerci, Immobile.