Maldini: “Io dirigente? Non ci sono le condizioni…”

maldini shevchenko
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dirigente al Milan? Avete parlato abbastanza di questa cosa…“. Paolo Maldini, a margine ell’evento della Gazzetta dello Sport “All Star Night”, prova a dribblare le domande su un suo possibile ritorno in rossonero.

Il suo nome era stato accostato alla ‘rivoluzione’ che Barbara Berlusconi avrebbe voluto portare avanti dopo la rottura con Galliani ma “io non ho detto niente perchè non c’era niente. Perché succedano certe cose ci devono essere le condizioni necessarie e giuste e per ora non ci sono“, ha tagliato corto Maldini, prima di soffermarsi sull’ingaggio di Seedorf come allenatore: “arriva con grande entusiasmo, aver dovuto anticipare questa esperienza gli permette di vivere sei mesi senza pressione. Ha una grande conoscenza di calcio, non ha una grande esperienza come allenatore ma è normale”.

Maldini però si interroga su quanto l’olandese possa incidere perché “22 punti dopo 19 partite sono pochi, anche se c’é stato il superamento della fase a gironi di Champions”.