Sacrificare Saponara per arrivare già a gennaio a Parolo? No, grazie!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Che Marco Parolo sia uno sei principali obiettivi per la mediana rossonera è da tempo lapalissiano, ma che per arrivare al pur bravo centrocampista del Parma si debba sacrificare un autentico talento come Riccardo Saponara, ci fare francamente esagerato ed inammissibile. Stando a quanto riportato da SportMediaset, infatti, il club di Via Aldo Rossi potrebbe proporre ai ducali un’offerta da quattro milioni cash più l’altra metà dell’ex Empoli, attualmente in comproprietà tra meneghini e parmensi. Il totale dell’operazione sarebbe di otto milioni di euro, la cifra che il presidente Ghirardi ha fissato per il suo pezzo pregiato. Del resto le parole del numero uno emiliano sono state chiare: “Ci hanno chiamato in tanti, ma non nego che mi piacerebbe tenerlo. Sarei orgoglioso di tenere un giocatore al Mondiale. Saponara? Ne ho parlato con Galliani prima che iniziasse il mercato, poi non ne ho più discusso. Ne parleremo, abbiamo investito soldi importanti sulla comproprietà“.

Con il massimo rispetto dovuto al nativo di Gallarate, autore di un ottimo girone d’andata e “castigatore” del Milan con una doppietta nella gara del Tardini, non vediamo il motivo per cui il club rossonero, per acquistare un giocatore sicuramente interessante, ma che la settimana prossima compirà ventinove anni, e che difficilmente farà fare il salto di qualità alla squadra, debba privarsi di un talento cristallino, che nelle pochissime apparizioni concessegli da Allegri quest’anno ha mostrato personalità ed ottimi colpi. Ricky merita fiducia e l’ottimo derby giocato prima della sosta natalizia dovrebbe far riflettere la società sull’ipotesi di una bocciatura imperdonabile e frettolosa; in tal senso, l’arrivo di un nuovo allenatore, peraltro amante del 4-2-3-1, potrebbe essere la reale svolta per lui, con la speranza che i problemi fisici vengano accantonati del tutto e che si trovi la sua reale posizione e dimensione in mezzo al campo.

In attesa degli sviluppi, dunque, noi auspichiamo che l’assurda ipotesi di cessione di Saponara resti tale e che non si concretizzi mai nelle menti di Galliani e Seedorf. Per arrivare a Parolo ci sono sicuramente altri modi e se davvero l’unica soluzione accettata dal Parma fosse quella di ottenere l’intero cartellino di Ricky, si potrà tranquillamente e garbatamente lasciare il centrocampista della Nazionale in Emilia. Tenersi stretti i migliori giovani è una necessità per chi vuole riaprire un ciclo, vederli per acquistare un centrocampista trentenne bravo, ma non eccezionale, sarebbe senza ombra di dubbio una scelta imperdonabile.