Poli stretto, il rischio c’è

poli milan-atalanta (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’arrivo di Clarence Seedorf sulla panchina rossonera ha portato una ventata di aria fresca e novità in casa Milan. L’entusiasmo dei tifosi è letteralmente alle stelle mentre gli addetti ai lavori stanno provando a capire quali saranno le mosse dell’olandese per il futuro. Sembra chiaro ormai che Seedorf prediliga giocare un calcio fantasioso, votato all’attacco e al sacrificio: un 4-2-3-1, con una punta e tre trequartisti. Un modulo simile richiede necessariamente due centrocampisti che siano in grado di fare un buon filtro per la difesa. Nella prima gara con Seedorf in panchina quel ruolo era ricoperto dalla coppia Montolivo-De Jong e sembra che il futuro non riservi delle sorprese in un punto così nevralgico del campo.

I sostituti naturali sembrerebbero essere Cristante e Muntari che per caratteristiche tecnico tattiche assomigliano molto alla coppia titolare. Montolivo e Cristante sono fantasiosi, coi piedi buoni e un’ottima visione di gioco mentre De Jong e Muntari molto più fisici e più adatti in fase d’interdizione. Nelle varie ipotesi di formazione manca sempre un giocatore che nelle prime partite di questa stagione ha dato tanto al Milan. Stiamo parlando di Andrea Poli che col nuovo modulo potrebbe avere poco spazio nell’undici titolare di Mister Seedorf. Nel 2014 e con Muntari squalificato per tre giornate, Poli ha giocato solo contro l’Atalanta mentre è rimasto in panchina contro Sassuolo ed Hellas Verona.

Il centrocampista rossonero sembra essere un passo indietro, non si tratta sicuramente di una bocciatura ma questi sono dei segnali da non sottovalutare. In questo momento c’è affollamento e con le idee di Seedorf anche meno spazio. Se Poli non ha giocato mentre Muntari era squalificato, come possiamo pensare che possa giocare adesso quando il ghanese è pronto a rientrare? Nelle ultime ore si è parlato di un possibile interesse dalla Premier per Muntari e in caso di cessione, Poli potrebbe riguadagnare posto nelle gerarchie del centrocampo. Quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto con delle ottime prestazione. Il Milan si fida del ex sampdoriano e sarà sicuramente una freccia in più per l’arco di Seedorf.