Ronaldinho-Besiktas, ecco i “capricci” del Gaucho

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Turchia in fermento per l’arrivo di Ronaldinho al Besiktas. L’affare non è ancora concluso, anche a causa di alcune richieste del Gaucho al club di Istanbul.

Oltre allo stipendio (6 milioni all’anno più vari bonus in caso di titoli vinti e obiettivi), il fratello-procuratore, Roberto de Assis, sta trattando sui “capricci” dell’ex giocatore di Barcellona e Milan. Ecco alcune richieste.

• Sette biglietti aerei all’anno per tornare in Brasile con la sua famiglia
• Un auto sempre a disposizione con autista e carburante pagata interamente dal club
• Lo stipendio del personale di casa sua interamente a carico del club
• Sponsorizzazioni individuali e non legate al club
• Un telefono fisso e un cellulare pagati dal Besiktas
• La possibilità di essere venduto già dopo un anno
• Penalità per la società nel caso non riuscisse a pagare gli stipendi per più di due mesi
• Una percentuale sulla vendita delle magliette