SM RELIVE/ Gran Galà AIC, premiati De Sciglio e Balotelli. Ma il miglior giocatore del 2013 è Pirlo

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Serata di gala negli studi Rai di via Mecenate a Milano. Durante la trasmissione “Il processo del Lunedì”, infatti, si svolgerà il Gran Galà dell’AIC, nel quale verrà proclamata la miglior formazione della scorsa Serie A. Tra i premiati ci saranno anche i rossoneri Mattia De Sciglio e Mario Balotelli, presenti all’evento, insieme all’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani.

L’EVENTO IN DIRETTA

23.25 – La serata è giunta al termine.

23.20 – L’ultimo premio che viene assegnato è quello del miglior giocatore in assoluto. Il presidente dell’AIC Damiano Tommasi consegna il riconoscimento ad Andrea Pirlo. Il centrocampista: “Premio ancora più bello perchè voluto dai miei colleghi. Resto alla Juve”. L’ex rossonero vince anche un premio da parte della Panini: un tricolore con l’emblema della casa modenese.

23.10 – I giocatori hanno votato la Juve campione d’Italia come migliore squadra della scorsa Serie A. Ritira il premio il presidente Andrea Agnelli.

Ecco la squadra ideale della Serie A ’12/’13, allenata da Antonio Conte con il modulo del 4-3-3: Handanovic tra i pali, difesa con Maggio, Barzagli, Chiellini e De Sciglio; in mezzo al campo agiscono Vidal, Pirlo e Borja Valero; tridente da oltre sessanta gol con Di Natale, Cavani e Balotelli.

23.00 – Alla squadra mancava, ovviamente, solo l’allenatore: premio che non poteva che andare al tecnico della Juve Antonio Conte. A seguire Vincenzo Montella e l’ex allenatore del Milan Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero: “Il merito è dei miei ragazzi, grandi giocatori e straordinari uomini. Non ci aspettavamo di vincere sin dal primo anno“.

22.50 – Si completa l’undici ideale dello scorso campionato: il terzo attaccante è Totò Di Natale, che precede Totti e Jovetic.

22.42 – E’ la volta dell’altro esterno nel tridente: ad aggiudicarsi il posto di esterno sinistro è l’altro rossonero, Mario Balotelli. Secondo Vucinic, terzo Palacio. Ecco le parole di SuperMario: “Ringrazio i colleghi calciatori che mi hanno votato, spero di ripetermi anche quest’anno e gli anni a venire. Ho avuto sei mesi molto buoni. Vedremo alla fine se questa stagione sarà migliore di quella passata. Episodio di Cagliari? Non me la sento di parlarne. Spero che l’Italia vinca il girone, ma le altre tre sono molto forti. Smentisco le dichiarazioni su Mourinho, ogni giorno me ne attribuscono di nuove. Ho il numero 45 perchè è quello con cui ho esordito in Serie A e mi ha portato fortuna.”

22.30 – Tocca agli attaccanti. El Shaarawy deve arrendersi per il ruolo di esterno destro: il primo posto disponibile va al Matador Edinson Cavani. Battuto anche Miro Klose. L’uruguaiano: “Mi manca Napoli, ma a Parigi sto benissimo. Non mi pesa giocare esterno“. All’ex Palermo anche il premio come capocannoniere, grazie ai ventinove gol messi a segno la scorsa stagione.

22.25 – Prima degli attaccanti, vengono premiati gli arbitri, che, ricordiamo, sono stati scelti dai giocatori, come del resto tutti i premiati di questa sera. Il presidente dell’AIA Nicchi, consegna il premio a Nicola Rizzoli, che precede i colleghi Rocchi ed Orsato. Le parole di Nicchi: “Arbitro di grande valore, esperienza e serietà, la FIFA ha scelto il meglio per rappresentarci al Mondiale“. Rizzoli: “Bisogna vedere se la nostra cultura è pronta ad ascoltare gli arbitri dopo le partite. Incontro con presidenti ed allenatori? E’ stato molto costruttivo ascoltare le loro idee e spiegare meglio il regolamento, soprattutto le nuove regole sul fuorigioco“.

22.10 – Giunto il momento dell’altra mezzala, quella di sinistra: vince lo spagnolo della Fiorentina Borja Valero, che precede gli juventini Marchisio e Pogba. Premio consegnato dal ct dell’Under 21 Gigi Di Biagio.

22.05 – Mezzala di destra: Cuadrado ed Hamsik devono “inchinarsi” allo juventino Arturo Vidal, premiato da Simone Perrotta. Il cileno: “Ringrazio i miei compagni che mi hanno permesso di fare tanti gol“.

22.00 – Si comincia con i centrocampisti, in particolare col regista. Il premio non poteva che andare ad Andrea Pirlo, che ha “superato” De Rossi e Diamanti. A premiarlo è il vice-presidente federale Demetrio Albertini.

21.52 – Ecco il primo rossonero premiato: è Mattia De Sciglio, nominato migliore terzino sinistro a scapito di Lulic e Pasqual. Il premio glielo consegna l’ad rossonero Adriano Galliani: “Ha cominciato a giocare con noi a dieci anni e ha fatto in undici anni tutta la trafila conquistando anche la Nazionale. E’ l’emblema del giocatore fatto in casa. Pensiamo che al Vismara ci saranno molte gigantografie di Mattia, che è l’emblema per tutti i giovani. Nella nostra storia abbiamo acquistato tanti giocatori importanti, ma in difesa abbiamo avuto tanti campioni provenienti dal settore giovanile” Come sempre schivo il terzino: “Mi auguro di rimanere a lungo al Milan e per questa stagione l’obiettivo è di risalire e fare di tutto per arrivare in Europa. Bravo alla Play Station? E’ vero, per ora non ho affrontato nessuno in grado di battermi“.

21.45 – Bonucci, Astori e Chiellini sono i candidati al ruolo di “centrale di sinistra”. A ricevere il premio da Marotta è quest’ultimo, che dunque forma con Barzagli una coppia tutta made in Juventus.

21.40 – A premiare i difensori centrali è Beppe Marotta. Il dirigente juventino: “Ci sono ancora tanti punti in palio, dobbiamo dare il massimo fino alla fine. Nessun incontro con i dirigenti dell’Inter.“. Il primo vincitore è Andrea Barzagli, come “difensore centrale di destra”, battuti il compagno di squadra Ogbonna e l’ex Roma Marquinhos.

Ricordiamo che le maglie dei componenti della migliore squadra verranno messe all’asta in beneficenza. il ricavato sarà devoluto alla Onlus dell’AIC.

21.35 – E’ il momento del terzino destro: ad aggiudicarsi il premio è il napoletano Cristian Maggio, autore di quattro reti la scorsa stagione. Battuti Zuniga e Lichtsteiner.

21.25E’ Samir Handanovic a ricevere il premio di miglior portiere. Battuti Marchetti e Buffon.

21.20Domenico Berardi del Sassuolo è il miglior giocatore della scorsa Serie B, anche se il premio viene ritirato dall’ad del club neroverde.

21.00 – Adriano Galliani si è intrattenuto con i giornalisti presenti all’evento prima del suo inizio. L’ad rossonero ha parlato di una presunta querelle tra Balotelli e dj Francesco: “Mario non c’entra nulla, chi ha fatto uscire fuori questa storia spero sia in buona fede. Mario era seduto da un’altra parte e hanno scambiato suo fratello Enoch per lui. Spero  che Enoch si faccia i capelli biondi così che non possano più accadere queste cose“.