IL MANCATO ACQUISTO È…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

LA SCELTA DI SM. Vista la situazione in classifica e di gioco possiamo dire che la scelta è stata ardua, perchè probabilmente tutti i giocatori che sono stati accostati al Milan quest’anno sono da considerare dei rimpianti. Il vincitore di questa classifica, il peggior non acquisto per noi, è stato Kevin Strootman, classe 1990, centrocampista finito poi alla Roma. Non è stato un acquisto low cost per i giallorossi, è stato pagato intorno ai 20 milioni di euro bonus inclusi, ma pensando ai nostri 11 milioni per Matri forse un pensierino in più si poteva fare.

PERCHÉ LO ABBIAMO SCELTO. Strootman ha dimostrato di avere grandi qualità di palleggio e grande visione di gioco in questi primi mesi e non disdegna nemmeno il gol: 4 in 15 presenze. Il centrocampo del Milan avrebbe proprio bisogno di uno come Kevin, uno che sa far girare palla, sa mettere un uomo davanti al portiere (4 assist) e che non ‘buca‘ una partita (media voto Gazzetta: 6,53). Diciamo che una formazione con Montolivo – De Jong – Poli – Strootman suona molto meglio che Montolivo – De Jong – Poli – Muntari. Il bel gioco da sempre predicato e ricercato dai rossoneri avrebbe avuto un interprete perfetto.

AL SECONDO POSTO… Non si poteva non considerare l’attacco del Milan, potenzialmente stellare con Balotelli – El Sharaawy – Robinho – Matri – Pazzini – Niang. Contando che Niang ha visto poco il campo quest’anno, ma in compenso come sempre non ha mai visto la porta, che Elsha è stato più tempo a fare amicizia con le infermiere di Milanello che con i difensori avversari e che Matri sembra chiedersi come mai ha lasciato la Juve il rimpianto più grande dopo Strootman si chiama Alessio Cerci. L’attaccante del Torino ha dimostrato di essere cresciuto e di essere pronto per il grande salto, sta segnando tanti gol e ne fa segnare il doppio ai suoi partner in attacco. Con Balotelli avrebbe potuto formare una coppia gol giovane e devastante. Appunto..avrebbe potuto.