Parola di Tabárez: “Milan-Steaua, la grande e storica partita che mostro ai miei giocatori”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ex tecnico di Cagliari e Milan, dal 2006 alla guida della nazionale uruguayana, Óscar Tabárez è uno degli allenatori che ha fatto molto bene negli ultimi anni, vincendo la Copa América nel 2011 e raggiungendo il quarto posto ai Mondiali disputati in Sud Africa l’anno precedente. El Maestro, come lo chiamano in patria, ha rilasciato un’intervista al trimestrale britannico di calcio The Blizzard, interessante perché riguarda da vicino il mondo Milan.

Ogni grande prestazione di una squadra è importante nel suo contesto storico, non puoi rimuoverla dal contesto. La vittoria per 4-0 del Milan sulla Steaua nella finale di Coppa dei Campioni del 1989 è una grande partita, per cui ho fatto vedere il video ai miei giocatori. Sono immagini fondamentali per riassumere quel che è successo in un certo periodo.Chiaro quindi il riferimento alla grande prestazione disputata dai rossoneri al Camp Nou. Continua Tabárez: “Non è che sono arrivati e all’improvviso si sono detti ‘Ok, facciamolo’. Quello era il risultato di un lungo processo di pianificazione, cominciato con l’arrivo di Silvio Berlusconi, l’emergere di Arrigo Sacchi ed una proposta che era diversa da quanto veniva fatto all’epoca. In quel processo di cambiamento hanno osato entrare nei libri di storia del calcio, quantomeno di storia della tattica”.

Milan dans l’histoire’ titolava L’Equipe, famoso giornale francese: Milan nella storia. Già, in semifinale i rossoneri ebbero la meglio sul Real Madrid, pareggiando 1-1 in Spagna e vincendo per ben 5-0 a San Siro. Poi la finale, la partita perfetta contro i rumeni. E Óscar Tabárez non l’ha di certo dimenticata, se è entrata far parte delle sue lezioni di calcio.