Abate: “C’è ancora tanto da fare ma bisogna lavorare a testa alta. Balotelli? Non si vede ma è un sentimentale”

Abate
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le parole di Ignazio Abate al termine di Napoli-Milan rilasciate ai microfoni di Milan Channel:

“Il mister mi ha chiesto di giocare in quel ruolo, per il gruppo questo ed altro. Fisicamente ho retto fino alla fine, peccato per il risultato. Paradossalmente abbiamo preso il 3 gol forse nel nostro miglior momento. Nel secondo tempo eravamo più quadrati, rischiavamo poco e paradossalmente abbiamo preso due gol evitabili. Il Napoli è una squadra rodata, si conoscono a memoria, noi abbiamo ancora tanto da lavorare, la squadra ha lottato fino alla fine, non siamo stati disuniti, c’è ancora tanto da fare ma siamo sulla buona strada”.

“Balotelli? Parlavo con lui nello spogliatoio, ci tiene tanto, ha voglia di incidere, magari non si nota all’esterno ma è un ragazzo sentimentale diciamo così, mi dispiace per lui che si è abbattuto ma bisogna lavorare a testa alta. Taarabt è un grande talento, deve cercare di trovare continuità di rendimento e prestazioni. Essien lo conosciamo, è un grande giocatore e abbiamo fatto un grande acquisto”.