Ballardini: “Nulla da rimproverare ai miei, puniti da un colpo di classe”

Davide Ballardini è amareggiato per la sconfitta, ma elogia la prestazione del Bologna sul campo del Milan: “Non ho nulla da rimproverare ai miei, abbiamo fatto una buonissima partita – ha affermato ai microfoni di Sky -. Poi il Milan ha giocatori in grado di fare la differenza fino all’ultimo con colpi di classe”.

E ancora: “L’atteggiamento dei miei offre motivi di serenità, pur nell’amarezza di aver perso. Il Bologna è una squadra, stasera l’ha dimostrato. Siamo felici per Diamanti, abbiamo giocatori altrettanto bravi come Cristaldo, poi rientrerà Acquafresca, Konè. La squadra è importante, questo è l’atteggiamento giusto”.

Sulla situazione degli emiliani: “C’è dispiacere enorme perchè il Bologna non meritava di perdere, è vero che abbiamo 21 punti con quattro squadre dietro. Dobbiamo guardare anche a chi sta davanti. Ho un po’ di esperienza di queste situazioni, essendo subentrato sette volte in Serie A”. 

Ancora Ballardini ai microfoni di Premium: “Il Bologna deve essere così: compatto e feroce nella conquista della palla. Dopo bisogna anche essere bravi ad andare veloci verso la porta avversaria. C’è dispiacere per il risultato che non ci premia, ma soddisfazione per la prestazione. Dovremmo trasformare la rabbia in qualcosa di buono già dalla prossima gara. Nel primo tempo non siamo stati bravi nell’uscita, eravamo bloccati. Nella ripresa siamo ripartiti bene, si è visto. Sul gol di Balotelli sono solo meriti suoi, sono quasi 40 metri, si poteva accorciare prima ma da quella distanza solo un grande campione riesce a fare una cosa così. Se si sbaglia un passaggio i compagni devono rimediare, in questa situazione certamente si poteva far meglio l’uscita, ma tanti meriti a chi ha fatto gol. Diamanti? Abbiamo perso un ragazzo e un giocatore meraviglioso, ma da squadra con delle capacità siamo riusciti a fare una buona gara sia a Torino che qui. Avanti così. I nostri tifosi, nel momento del bisogno, hanno capito che sono fondamentali per noi e sono venuti e hanno dimostrato tutto il loro amore verso la maglia e la squadra che li rappresenta. Grazie di cuore a loro che hanno capito il momento”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy