SM ESCLUSIVO/ Benedicic: “I gol col Rijeka? Puro istinto. A volte sono impulsivo, ma gare come questa mi migliorano. In futuro…”

Dal nostro inviato ad Altopascio (LU)

Quindici minuti di follia slovena, dal 71′ all’86’: il primo gol è un’autentica staffilata su cui il povero Bilandzic non può davvero nulla, il secondo è un tocco dolce e morbido, ben assistito da Vido. Zan Benedicic è stato protagonista indiscusso dell’esordio rossonero nella 66ma Viareggio Cup, quella coppa che un anno fa gli allora uomini di Aldo Dolcetti salutarono ad un passo dal sogno e che oggi i ragazzi di Pippo Inzaghi vogliono cercare di riportare a casa dopo 13 anni.

Una mezz’ala goleador: che cosa ti è preso oggi (ieri, ndr)?
È stato tutto così istintivo: per il primo gol ho visto spazio a sufficienza per provare l’azione personale, mentre sul 3-1 ho sfruttato al meglio l’assist di Vido. Non sono abituato alle doppiette, non mi capita spesso“.

Man of the match al Viareggio. Anzi, ad Altopascio…
Sì, pazzesco… Non potevamo deludere questa gente: quando siamo entrati, c’era ad attenderci un’autentica bolgia. È stato un impatto molto forte“.

Cosa rispondi a chi dice che, a volte, sei un po’ troppo focoso in campo?
Sono fatto così, a volte reagisco da impulsivo, ma si può sempre migliorare. Una prestazione come questa credo possa aiutare ad eliminare queste voci“.

Ora i colombiani dell’Envigado, potrebbe essere il nuovo Anderlecht.
Non li conosciamo, vedremo di capire questo avversario anche se noi cercheremo di fare come al solito la nostra partita“.

Che cosa c’è nel futuro di Zan?
Sono molto concentrato su questa stagione, ma lavoro per arrivare in prima squadra. Vediamo…“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy