Benitez: “Intensi e di qualità, complimenti alla squadra. Inler spettacolare”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Le dichiarazioni di Rafa Benitez, allenatore del Napoli, a Sky Sport, dopo la vittoria dei suoi per 3 a 1 al San Paolo contro il Milan.

Complimenti alla squadra, contro la Roma e oggi con il Milan siamo stati intensi e di qualità. Poi con questo Higuain possiamo fare la differenza, ma è stato aiutato molto bene dai compagni. Non abbiamo mai avuto problemi di cattiveria nelle scorse partite, contro le ‘piccole’ siamo stati sfortunati: stasera sapevamo come colpire il Milan. Inler è un professionista spettacolare, deve sempre provare giocate importanti perché ha un carattere super. Jorginho è un giocatore giovane, deve ancora lavorare sul fisico ma di sicuro crescerà: l’anno prossimo sarà ancora più forte, anche in fase difensiva quando avrà più forza nelle gambe”.

E ancora: “Se vado in Qatar? Stavo scherzando… I tifosi vogliono vincere? Abbiamo sempre dimostrato fame di successo, ma ci vuole tempo. Non è facile, bisogna essere positivi. Siamo tutti contenti, come il presidente De Laurentiis”.

Rafa Benitez ai microfoni di Premium: “Complimenti ai ragazzi. Non è facile vedere la gente che non è contenta, ma noi continuiamo sempre sulla nostra strada. Dobbiamo stare tranquilli, senza fretta. In Coppa Italia abbiamo fatto una grande partita, entrambe le squadre hanno fatto bene. Noi proviamo sempre a fare un buon calcio, il calcio italiano deve capire che bisogna essere più propositivi. Higuain? La squadra lo ha aiutato, per un attaccante della sua qualità è stato importante. Dobbiamo capire tutti che il Napoli negli ultimi anni ha fatto tante cose. La società cresce nel bilancio finaziario e con giocatori di qualità sempre più forti e internazionali. Il Presidente sta investendo, sa che può fare ancora di più ad esempio per quanto riguarda il centro sportivo. Gli stadi in Inghilterra sono pieni di gente, qui sono vuoti. Perché? Per il tipo di calcio. Io devo pensare ad allenare. Ora tutti insieme pensiamo alla Roma, come dice il Presidente via Twitter. La continuità deve essere la nostra chiave, manca ancora un po’ ma con Jorginho abbiamo più possibilità”.