SM RELIVE/ Seedorf: “Ci credo. Kakà in forse, Pazzini dall’inizio si può”. Balotelli: “Pur di vincere la Champions giocherei in porta…”

Manca solo un giorno all’andata degli Ottavi di Champions League contro l’Atletico Madrid, dove i rossoneri si giocheranno la possibilità di proseguire il cammino in Europa. Prima della sfida di San Siro di domani sera, Clarence Seedorf insieme a Mario Balotelli hanno incontrato la stampa in conferenza a Milanello. Rileggi tuttele loro parole su SpazioMilan.it.

LA CONFERENZA IN DIRETTA

– Queste le dichiarazioni rilasciate da Mario Balotelli a Milan Channel, dopo la conferenza: “Sono tranquillo e sereno, è una partita importante e sono emozionato, ma gestirò al meglio la situazione. L’anno scorso non c’ero agli ottavi, quest’anno sono pronto a dare il mio contributo. Queste sono sfide dall’atmosfera unica, spero ci sia lo stadio pieno: sarebbe una forza in più. San Siro domani sarà fondamentale, ogni volta mi dispiace vederlo quasi vuoto. El Shaarawy? Lo aspetto, deve fare veloce perché deve esserci al Mondiale: non può mancare. Deve giocare. Sono andato a trovarlo a casa sua quando stava male, siamo grandi amici. In Europa ci sono più spazi, segnare in movimento è più facile e bello che da calcio da fermo”.

Seedorf sulla prima volta da allenatore: “Per ora sono tranquillo, magari poi non dormo questa sera. Domani sarà la prima volta che vivrò l’esperienza Champions da allenatore e domani vi farò sapere meglio le mie emozioni e cosa provo. Al momento non vedo l’ora di viverla”.

Seedorf sulla preparazione del match: “Ho parlato con Ancelotti e abbiamo parlato anche dell’Atletico, sono andato a vedere la partita con la Real Sociedad eparlato con altre persone. Prima di una gara ci sono molti aspetti da guardare e tutte le informazioni possibili sono utili. L’atletico è una squadra compatta, molto oridnata e hanno degli attaccanti forti”.

Seedorf sulle aspettative della partita: “Questa partita è solo l’andata e dobbiamo pensare anche che c’è un ritorno e non farci condizionare dalla pressione”.

Seedorf su Diego Costa: “Diego Costa è un ottimo giocatore è un attaccante incredibile e se il Brasile punta su di lui per la nazionale c’è un motivo. In Champions noi abbiamo una storia e dobbiamo cercare di superare noi stessi”.

Balotelli su sè stesso: “Io sono un bravo calciatore, sono un giocatore importante per il Milan ma non ho pensato se sono un campione. Le mie vittorie personali sono vittorie anche della squadra”.

Seedorf su Balotelli in futuro: “L’anno prossimo è ancora lontano, coi fatti ho parlato abbastanza di dove vedo Mario”

Balotelli sulle critiche: “Io sono molto critico nei miei confronti e quando mi criticate voi mi da molto fastidio perchè mi critico già da solo”

Balotelli dove si vede: “Io sono una punta centrale, ma se per vincere la Chanpions league devo giocare in porta gioco in porta”

Seeedorf sul presidente Silvio Berlusconi: “Berlusconi è prima di tutto un presidente molto presente e di supporto. Lui non impone mai un sistema di gioco, si parla sempre e si ha un confronto. Parlare di schemi sembra che si parli di cose importanti, ma devi vedere i giocatori che hai e decidere cosa fare. Perchè è facile dire uso un modulo. Il Presidente è anche una persona molto intelligente e sa benissimo che il calcio sta cambiando, a lui piace il discorso delle due punte, ma io penso di averne 4-5. E’ questo il mio obbiettivo del futuro. Per questa squadra abbiamo deciso una certa squadra. Io ho due punte adesso che sono Pazzini e Balotelli. Petagna è arrivato da poco dalla Sampdoria e non gli si può chiedere troppo, sta crescendo e deve fare il suo percorso”

Seedorf sulla formazione : “Kakà sta meglio e non escludo che possa essere in campo dal primo minuto. Per Balotelli e Pazzini insieme tutto è possibile”.

Seedorf: “Quando sono arrivato la classifica non rappresentava il valore della squadra. quello su cui abbiamo lavorato è crescere nella condizione fisica e mentale”.

Balotelli su barcellona Manchester City: “Spero che stasera vinca ovviamente il City”

Seedorf sul ruolo di DeSciglio: “De Sciglio è un terzino destro e credo che il suo ruolo sia quello. Di altro non voglio parlare”.

Seedorf: “E’ normale e giusto che venga vissuta come una serata diversa e speciale. Tutto il mondo guarda. Sono serate che un bambino sogna di vivere da giuocatore o tifoso. Siamo contenti di lottare e rappresentare anche l’Italia e continuare a pensare alla Champions”.

Balotelli su lui e Pazzini: “Su Pazzini ho detto la verità, quando giochiamo insieme uno dei due segna. E’ statistica”

Seedorf sui tifosi: “Sono serate speciali. Gli stadi vuoti riguardano tutta l’Italia, ma chiediamo ai nostri tifosi di stare sempre vicino alla squadra e anche domani sera chiediamo di farlo”.

Balotelli sulla pressione in campo: “Le pressioni che vivo non sono dovute al campo, ma a situazioni esterne che non c’entrano nulla con la partita. In Europa si vive diversamente, il tifo è diverso e le partite sono diverse e credo che dovrebbe essere sempre un po’ più come in Europa”.

Seeedorf sulla sua esperienza in Champions: “Tutta la squadra e l’unione del gruppo è un valore aggiunto, le mie esperienze servono per aiutare la squadra, ma saranno le risposte che mi daranno i ragazzi a determinare la partita. Noi cercheremo di passare il turno con le nostre forze e con entusiasmo, sappiamo che avremo davanti una squadra avanti in tutto rispetto a noi, ma la Champions è diversa. Ho vissuto tante partite con squadre grandi in situazioni difficili, ma abbiamo portato dei risultati”.

Balotelli: “Domani non voglio dimostrare niente di nuovo, ma quello che voglio dimostrare in tuttele partite. Credo sia il momento di iniziare a vincere contro una squadra spagnola e vincere in Chanpions”

Seedorf sulla gara di domani: “L’atletico arriva dalla sconfitta con l’Almeria e due sconfitte col Madrid, ma non penso che conti. Loro sanno benissimo cosa vogliono, sono due anni a questi livelli e domani sarà una gara difficile. Abbiamo sempre tenuto in conto questa gara e il 2007 da questo punto di vista è stato un grandissimo esempio. Era un anno con molti infortuni, con delle difficoltà, ma ne siamo usciti. Ogni volta che c’è la Champions qualcosa di bello veniva fuori. Ho sempre visto la pertita con l’Atletico come un’opportunità di crescita e di fare un passo avanti e di far vedere quanto ègrande l’unione del gruppo in partita”.

Balotelli per domani: “Sono contentissimo di giocare. L’anno scorso un po’ soffrivo a vedere i miei compagni in tribuna.”

Seedorf sulla squadra: “E’ in crescita e la Champions è un momento speciale, sono molto soddisfatto di quello che hanno fatto in settimana tutti per fare il meglio domani”.

– Inizia la conferenza con qualche minuto di ritardo

– Queste le dichiarazioni rilasciate da Clarence Seedorf in anteprima a Milan Channel: “La squadra è motivata, affronteremo un avversario che sta molto bene: a San Siro vivremo una serata speciale, la Champions è sempre bella da giocare. Possiamo raccogliere qualcosina. L’Atletico Madrid merita tanto rispetto, sono forti ma hanno anche delle debolezze che proveremo a sfruttare: dobbiamo dare il massimo, essere uniti come squadra. Tanti complimenti alla nostra Primavera, grande vittoria e grandi Inzaghi: l’ho sentito ieri, questi successi fanno crescere l’intera società per il futuro. L’attesa della sfida di domani è tanta, ma non ci devono essere troppe pressioni: calma ed intelligenza. Da quando sono arrivato vedo che sta cambiando l’atteggiamento, sicuramente qualità del possesso palla ed intesa tra i giocatori dovranno crescere ancora: a Napoli abbiamo sofferto, incontrando una buonissima squadra che ci ha messo in difficoltà. Forza Milan!”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy