Courbis (all. Montpellier): “Sbagliarono a consigliargli di andare al Milan. Ora deve crescere”

niang_montpellier
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’incidente con il quale ha schiantato la sua Ferrari contro un albero, potrà avere conseguenze importanti per M’Baye Niang, che il 24 febbraio comparirà dinanzi alla Corte Penale con il rischio della reclusione fino a cinque anni. Nel frattempo, però, dovrà fare i conti anche con il malcontento del Montpellier, che pensa ad una multa salata e ad un periodo “di riposo” per il centravanti diciannovenne, il quale dovrà nuovamente riconquistare la fiducia dell’ambiente.

Il tecnico degli arancio-blu, Rolland Courbis, ha parlato di Niang, come riportato dalla Gazzetta dello Sport: “Niang si è giocato l’ultimo jolly, ma può riscattarsiHa solo 19 anni e ha avuto pure la sfortuna di farsi consigliare male quando ha deciso di andare al Milan, che poi però ha avuto la buona idea di prestarcelo per farlo crescere. Giocherà solo una delle prossime tre gare. Parliamo di un attaccante che potrebbe far vincere l’Europeo 2016 alla Francia”.