Dopo cinque mesi, riecco Comi: che eurogol!

DIAVOLI FUORI SEDE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gara molto difficile per il Milan che al San Paolo si trovava contrapposto al Napoli, una delle formazioni più in forma di tutta la Serie A. Incredibilmente sono i rossoneri ad andare in vantaggio con Taarabt che dopo sette minuti di gioco, con una stupenda azione personale, finalizza in rete per l’1-0. La reazione napoletana però non tarda ad arrivare e Inler pareggia all’11°. Le squadre vanno negli spogliatoi sull’1-1 ma l’illusione dura poco più di dieci minuti: ci pensa Higuain a portare sul 2-1 la gara al 56°. L’argentino si ripete poi all’82° per il 3-1 finale. Brutta gara per il Milan che non riesce a finalizzare e soffre sulle ripartenze e brutta battuta d’arresto per Seedorf. Lontano da Milano, come si saranno comportati i diavoli fuori sede?

Ecco nel dettaglio:

Matri, Alessandro (Fiorentina) – Netta vittoria della Fiorentina per 2-0 in casa contro l’Atalanta. Decidono l’incontro le reti di Ilicic al 16° e Wolski all’86°. L’ex attaccante rossonero è uscito al 78° per fare posto a Matos, tanto movimento ma mai pericoloso dalle parti del portiere bergamasco Consigli.

Paloschi, Alberto (Chievo) – Brutta sconfitta per il Chievo di Paloschi impegnato in casa dell’Udinese, 3-0 il risultato finale. Nella prima ora di gioco la partita è stata in perfetto equilibrio ma i friulani al 60° ingranano la marcia e si portano in vantaggio con Di Natale. Bruno Fernandes al 74° e Badu all’86° chiudono il match sul 3-0. L’ex bomber rossonero è subentrato a Stoian al 67° quando ormai la partita era in mano alla squadra di Guidolin.

Vergara, Jherson (Parma) e Boateng, Kingsley (Catania) – “Derby rossonero” tra il Parma di Vergara e il Catania di Boateng, poche emozioni al Tardini e partita terminata in pareggio a reti inviolate. Vergara non era tra i convocati di Donadoni mentre Boateng ha assistito alla partita dalla panchina.

Salamon, Bartosz (Sampdoria) – Vittoria di misura per la Sampdoria di Salamon in casa contro il Cagliari. Decide la rete all’11° di Gastaldello, 1-0 il risultato finale. Il polacco è rimasto in panchina per tutto il match.

Niang, M’Baye (Montpellier) – Pareggio con poche emozioni per il Montpellier di Niang, 1-1 in casa contro l’Evian. Passano in vantaggio gli ospiti con Beriguad al 32° e pareggia il Montpellier con Cabella al 44°. L’ex rossonero è stato sostituito al 62° da Montaño, partita opaca per l’attaccante forse distratto dalle conseguenze dell’incidente subito con la sua Ferrari la scorsa settimana.

Nocerino, Antonio (West Ham) – Grande vittoria del West Ham in trasferta per 2-0 contro l’Aston Villa. Decide la doppietta dello scatenato Nolan, la prima rete al 46° e la seconda due minuti più tardi. Nocerino è subentrato allo stesso Nolan al 68° non sfigurando nel centrocampo granata.

Didac, Vilà (Betis) – Il Betis subisce una sonora manita in trasferta contro il Valencia. Apre le danze Methieu al 41° e in successione Alcacer al 44°, Feghouli al 62°, ancora Alcacer al 68° e Vargas al 79°. L’ex difensore rossonero era al centro della difesa biancoverde nel 5-0 finale ed è stato sostituito al 67° da Igiebor.

In serie B:

Ely, Rodrigo e Oduamadi, Nnamdi (Varese) – Il Varese di Ely ed Oduamadi pareggia in casa per 0-0 contro il Latina. Il difensore ha giocato una partita attenta, confermandosi leader indiscusso del reparto arretrato lombardo mentre l’ex attaccante rossonero è rientrato nel migliore dei modi con la maglia del Varese. Assoluto protagonista e anche coinvolto nell’episodio che avrebbe potuto cambiare il volto alla partita. Atterrato in area allo scadere, l’arbitro non ha concesso il rigore. Entrambi gli ex rossoneri sono stati ammoniti, Ely al 64° e Oduamadi al 58°.

Fossati, Marco (Bari) – Il Bari di Fossati batte in casa il Siena per 2-1. Passano in vantaggio proprio i pugliesi dopo due minuti con Joao Silva, la rete dà inizio all’assedio che porta Defendi a raddoppiare allo scadere della prima frazione di gioco. Ad accorciare le distanze ci pensa Cappelluzzo al 56°. Il trequartista non era tra i convocati di Mazzaferro.

Comi, Gianmario (Virtus Lanciano) – Finalmente Comi ritorna in gol nel match casalingo pareggiato dal Lanciano per 1-1 contro il Cesena. I romagnoli passano in vantaggio al 33° con Belinghieri e l’ex rossonero pareggia il conto delle reti al 76°. Davvero una grande prestazione per Comi che è stato il più pericoloso tra i chietini dalle parti del portiere del Cesena Coser.

Lora, Filippo (Cittadella) – Il Cittadella dell’infortunato Lora perde in casa per 1-0 contro il Modena. Gara equilibrata fino allo scadere quando Mazzarani, dopo ben cinque minuti di recupero, sblocca il risultato.

Verdi, Simone (Empoli) – Pareggio a reti inviolate tra il Trapani e l’Empoli. La squadra di Verdi è partita per la Sicilia con la giusta voglia di vincere, ma i trapanesi si sono difesi bene e hanno limitato i danni. L’ex trequartista rossonero, uno dei migliori in campo, è stato sostituito da Pucciarelli al 64°.

In Lega Pro Girone A e B:

Valoti, Mattia (Albinoleffe) – L’Albinoleffe batte in casa la Virtus Entella in una gara già decisa al termine della prima frazione di gioco, chiusa sul 3-0 grazie alle reti di Girasole al 19°, Regonesi 23° e Corradi al 44°. La rete della bandiera è stata siglata da Guazzo allo scadere. Valoti, al rientro dalla squalifica, è stato sostituito al 73° da Pontiggia ed è stato spesso pericoloso dalle parti del portiere ligure Paroni.

Ganz, Simone (Barletta), Zigoni, Gianmarco e Beretta, Giacomo (Lecce) – “Derby rossonero” e derby pugliese tra il Barletta di Ganz e il Lecce di Zigoni e Beretta, la spuntano i leccesi che vincono in trasferta per 2-1. Passano in vantaggio i padroni di casa al 35° con Mantovani, pareggiano i salentini al 59° con Miccoli e dieci minuti più tardi Amodio sigla il definitivo 2-1 che mette il sigillo all’incontro. Ganz è stato schierato titolare e sostituito da La Mantia all’80°, Beretta ha giocato per tutto l’incontro mentre Zigoni ha riposato in panchina per tutti i novanta minuti.

Henty, Ezekiel (Perugia) – Pareggio per 0-0 del Perugia in casa contro il Prato. L’ex rossonero Henty è subentrato a Fabinho al 70°. Troppo poco tempo per mettersi in mostra.