Rodrigo Ely ed Oduamadi in evidenza contro il Pescara, grande partita anche per Comi ad Avellino

Nell’anticipo di campionato giocato venerdì, il Milan ha vinto per 1-0 contro il Bologna grazie ad un grandissimo gol di Mario Balotelli a pochi minuti dalla fine della partita. Una vittoria che sicuramente dà morale agli uomini di Clarence Seedorf che domani dovranno affrontare l’Atletico Madrid per la gara d’andata degli ottavi di Champions League. Ieri invece, la Primavera di Filippo Inzaghi ha battuto l’Anderlecht per 3-1 nella finale del torneo di Viareggio, una sicura soddisfazione per alcuni dei rossoneri che attualmente giocano lontano da Milano e che lo scorso anno persero la finale della Coppa Carnevale proprio contro la stessa squadra belga. Come si saranno comportati i diavoli fuori sede?

Ecco nel dettaglio:

Matri, Alessandro (Fiorentina) – Gara di cartello tra Fiorentina ed Inter, i toscani partivano con i favori del pronostico essendo la squadra più in forma ed in una posizione migliore di classifica. Come spesso succede, i pronostici sono stati ribaltati e la Fiorentina è stata sconfitta dai nerazzurri in casa per 2-1. Palacio apre le marcature per gli ospiti al 34°, Cuadrado riporta in parità il conto dei gol al 46° e Icardi segna il definitivo 2-1 al 65°. L’ex attaccante rossonero è subentrato al 78° a Cuadrado per provare a riportare il risultato in parità. Matri e compagni si sono impegnati ma l’Inter ha fatto buona guardia vanificando l’assedio dei toscani, il bomber è stato ammonito al 93°.

Paloschi, Alberto (Chievo) – Non c’è storia tra Juventus e Chievo, la capolista ha battuto i veneti per 3-1 grazie alle reti di Asamoah al 17°, Marchisio al 29° e Llorente al 58°. Per il Chievo, il momentaneo 2-1 è stato propiziato da un autorete di Caceres al 51°. Paloschi è rimasto in panchina per tutto l’incontro.

Vergara, Jherson (Parma) – Un Parma col turbo si è presentato a Bergamo contro l’Atalanta. Gli emiliani hanno battuto i nerazzurri per 4-0. Apre le danze Molinaro dopo nove minuti, la rete del difensore dà il via all’assedio gialloblu ma l’Atalanta fa buona guardia fino al 74° quando Benalouane segna il 2-0. In rapida successione il Parma segna le due reti che chiudono definitivamente l’incontro con Cassano al 77° e Schelotto allo scadere. Vergara non era tra i convocati di Roberto Donadoni.

Boateng, Kingsley (Catania) – La rivelazione della giornata è stato proprio il Catania di Boateng che in casa ha battuto una spenta Lazio per 3-1. Partono forte i siciliani che segnano dopo un minuto con Izco, i biancocelesti impiegano un tempo per trovare la via del pareggio con Mauri. Il gol illude gli uomini di Reja che subiscono prima la rete di Spolli al 48° e poi quella di Peruzzi al 58° per il definitivo ko. Boateng ha assistito dalla panchina al match.

Salamon, Bartosz (Sampdoria) – Gara molto difficile per la Sampdoria di Salamon che si trovava contrapposta alla Roma all’Olimpico. I capitolini hanno battuto i blucerchiati per 3-0 grazie alla doppietta di Destro, reti al 44° e al 57°, e alla rete di Pjanic al 53°. I liguri non sono mai entrati in partita, il divario tecnico tra i doriani e gli uomini di Rudi Garcia era troppo ampio. L’ex difensore del Milan ha assistito alla gara dalla panchina.

Niang, M’Baye (Montpellier) – Pareggio in trasferta per il Montpellier di Niang, 2-2 in casa del Rennes. Passano in vantaggio i padroni di casa con Toivonen al 10°, pareggiano gli ospiti con Congrè al 55° e ancora Toivonen  al 65° per il 2-1 del Rennes e la doppietta personale. Quando la partita sembrava destinata a finire nelle mani dei Bretoni, Camara allo scadere riporta in parità il risultato. L’ex attaccante rossonero è subentrato a Montaño al 70° senza incidere particolarmente nell’incontro.

Nocerino, Antonio (West Ham) – Continua il periodo magico il West Ham che lo scorso martedì ha battuto in casa per 2-0 il Norwich City. Le reti siglate tutte negli ultimi minuti di gioco: Collins all’84° e Diame al 90°. L’ex rossonero è subentrato a Taylor al 77° ed è stato ammonito allo scadere.

Didac, Vilà (Betis) – Vittoria di misura per il Granada in casa contro il Betis: 1-0 il risultato finale grazie alla rete di Piti al 31°. Didac non era tra i convocati del tecnico del Betis.

In serie B:

Ely, Rodrigo e Oduamadi, Nnamdi (Varese) – Il Varese vince e convince, questo fine settimana è il Pescara a farne le spese che perde in casa per 2-1. Passano in vantaggio i lombardi con Trevisan al 39°, Maniero pareggia al 69° e Di Roberto riporta in vantaggio gli uomini di Gautieri al 78°. Rodrigo Ely si sta dimostrando sempre più leader della difesa del Varese, ha recuperato un gran numero di palloni e ha placato qualsiasi sortita offensiva del Pescara mentre Oduamadi è stato tra i più pericolosi degli ospiti, andando due volte al tiro e vicino alla rete in una delle due occasioni. L’ex attaccante rossonero è stato sostituito da Caetano al 73°.

Fossati, Marco (Bari) – Disfatta del Bari in casa del Modena. I padroni di casa battono i pugliesi con un sonoro 4-0. Apre le marcature Molina al 26°, Babacar raddoppia al 56°, ancora Molina per il 3-0 al 62° e Marazzani su rigore per il definitivo 4-0 all’84°. Galano fallisce un calcio di rigore allo scadere per il Bari. Fossati non era tra i convocati di Roberto Mazzaferro.

Comi, Gianmario (Virtus Lanciano) – Il Lanciano di Comi si conferma una delle forze della Serie B battendo in trasferta per 3-1 l’Avellino. Passano in vantaggio gli ospiti con Buchel al 22° e raddoppiano con Germano dopo solo sei minuti di gioco. I rossoneri non si placano e segnano il 3-0 con Amenta allo scadere del primo tempo. Al 68° della ripresa, accorcia le distanze l’Avellino con Castaldo. Comi ha giocato tutti i novanta minuti, dimostrandosi uno degli attaccanti più pericolosi dell’undici titolare di Marco Baroni andando vicino alla rete in un paio di occasioni.

Lora, Filippo (Cittadella) – Il Cittadella del convalescente Lora perde in casa del Latina per 1-0 grazie alla marcatura di Jonathas al 18°.

Verdi, Simone (Empoli) – Gara equilibrata al Castellani tra Empoli e Carpi. Passano in vantaggio gli ospiti con Gagliolo allo scadere della prima frazione di gioco mentre i toscani trovano il pareggio con Tavano su rigore al 54° per l’1-1 finale. Verdi è subentrato a Maccarone al 73° dando una discreta vivacità alla manovra offensiva empolese.

In Lega Pro Girone A e B:

Valoti, Mattia (Albinoleffe)  – Il girone A della Lega Pro ha riposato.

Ganz, Simone (Barletta) – Giornata di riposo anche per il Barletta di Simone Ganz. I pugliesi rifiatano per il proseguo del campionato.

Zigoni, Gianmarco e Beretta, Giacomo (Lecce) –  Il Lecce vince in casa per 2-0 contro la Paganese. Apre le danze Lopez al 41° e raddoppia su rigore Ferreira Pinto all’87°. Beretta era tra i titolari mentre Zigoni è rimasto in panchina per tutta la gara. L’ex attaccante rossonero ha avuto un paio di occasioni nitide per segnare, ma ha sprecato all’ultimo istante calciando malamente.

Henty, Ezekiel (Perugia) – Sconfitta di misura per il Perugia di Henty in trasferta contro il Pisa. Sono i padroni di casa ad andare in vantaggio dopo solo otto minuti di gioco, dopo altri otto minuti i toscani raddoppiano e chiudono la partita. Inutile la rete della bandiera di Mazzeo al 71°. Henty è subentrato al 76° per dare vivacità alla manovra del Grifone, poco il tempo per mettersi in mostra anche se la grinta non manca mai vista l’ammonizione rimediata nel finale.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy