Galliani: “Biabiany era vicino, ci abbiamo provato per Nani. Poche cessioni? Colpa delle mogli…”

Galliani_2
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le dichiarazioni rilasciate da Adriano Galliani, ad del Milan, ai microfoni di Sky Sport, prima di Milan-Torino a San Siro. “Per Biabiany non abbiamo trovato la formula giusta con il presidente Ghirardi, loro volevano l’obbligo di riscatto e noi il diritto: quindi non si è fatto nulla. Abbiamo anche pensato a Nani, ma visto che è infortunato e non può giocare la Champions, abbiamo deciso di non fare niente. Seedorf sta facendo benissimo, i giocatori sono tutti motivati: Clarence sta facendo un grande lavoro. Non siamo in troppi in rosa, la questione è che le mogli di molti giocatori che potrebbe partire a Milano stanno bene e non vogliono andare via: è un’impresa convincerle, anche a causa dei figli piccoli. Europa League? No, pensiamo alla Champions. Siamo gli unici che presto giocheremo gli ottavi di finale, speriamo di poter andare anche ai quarti. L’Europa League non l’abbiamo mai fatta, è presto per pensarci. Il gruppo è sereno, l’ambiente anche”.