Jaadi: “Sarei onorato di giocare in Italia, Milan e Juve mi seguono”

E’ stato un grande protagonista del Torneo di Viareggio col suo Anderlecht, sconfitto in finale dalla straordinaria Primavera di Pippo Inzaghi. I tanti osservatori presenti sulle tribune dei vari stadi della manifestazione avranno sicuramente preso nota di Nabil Jaadi, trequartista marocchino già messosi in luce al Mondiale Under 17 con la Nazionale nordafricana. Jaadi è stato intervistato da calciomercato.com e ha parlato innanzitutto della sue esperienza al Viareggio: “Amo l’Italia, è un paese mediterraneo come le mie origini, la gente è sempre molto cordiale. La Viareggio Cup è senza dubbio un grande torneo, dalla grande reputazione. Ma un Mondiale è sempre un Mondiale, è più importante. Voglio comunque ringraziare gli organizzatori e il nostro staff per questo meraviglioso torneo, ci siamo trovati ancora molto bene“.

Il marocchino è entrato prepotentemente nel mirino di club italiani, Milan e Juve su tutti, ma lui glissa: “Io non sono a conoscenza di niente, delle questioni di mercato si occupa il mio agente. Posso dire che per me giocare in Italia sarebbe un grande onore. Sarei lusingato di giocare in squadre così importanti, Juve e Milan sono grandi club. L’interesse di club così prestigiosi è un onore“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy