Lotito difende la Lazio: “Non è vero che nessuno vuole più venire qui, guardate Klose col Milan…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

E’ un Claudio Lotito scatenato quello che stamattina si è presentato in Lega Calcio. Il presidente della Lazio ha colto l’occasione per repliare ai suoi tifosi, accusati di averlo minacciato in questa settimana per la cessione di Hernanes all’Inter con telefonate intimidatorie, e con il polverone alzato da Reja in settimana alla vigilia del match di Verona contro il Chievo (“Quagliarella, Giovinco e Biabiany hanno rifiutato la Lazio”).

“Non è vero, – esordisce il patron biancoceleste -, che alla Lazio non vuole venire più nessuno: Miro Klose non è andato al Milan ma è venuto da noi a metà stipendio rispetto a quello che avrebbe preso là..“. Lotito si riferisce all’estate del 2011, quando il Milan, alla ricerca di una punta dopo lo Scudetto appena conquistato, penso all’esperienza di Miroslav Klose come possibile vice-Ibra. Poi non se ne fece nulla, ma Lotito, per dar vigore a una piazza in protesta, ha voluto ricordare questo particolare importante delle precedenti sessioni di mercato estive.

Infine ha voluto anche chiarire la posizione nei confronti di Biabiany, vicino alla Lazio, ma anche a lungo cercato dal Milan e poi sfumato nel finale di mercato: “Per Biabiany c’è stata una proposta nell’ultimo giorno. C’era l’accordo con il Parma, poi il giocatore ha rifiutato. Che l’ex Inter abbia già un accordo coi rossoneri? Difficile a dirsi, ma mai dire nel calciomercato.