La cerniera a centrocampo tiene e fa il suo, ma mancano le idee

Il Milan, negli ottavi di finale Champions League contro l’Atletico Madrid, era chiamato a giocare la partita della stagione: vincere e fare bene significava dare una piccola svolta all’anno 2014 finora abbastanza opaco. La vittoria non è arrivata a causa delle rete di Diego Costa nel finale di gara, quello che però si è visto è stato forse il miglior Milan degli ultimi mesi. I risultati con Clarence Seedorf sono arrivati mentre è proprio sul piano del gioco che i rossoneri sono carenti. Il modulo usato dal tecnico olandese deve essere assimilato e partita dopo partita sta entrando nei meccanismi di gioco del Milan. Il reparto che sta più faticando in questo momento è il centrocampo che col 4-2-3-1 va spesso in affanno.

Seedorf ieri sera ha schierato Essien e De Jong. Incontri puri, grintosi ma sicuramente poco propensi ad impostare il gioco. Ottimi in fase d’interdizione ma da rivedere per quanto riguarda l’estro. La fantasia è una caratteristica importante, tanto quanto la propensione alla fase difensiva, in quella zona del campo. Con in squadra Montolivo sarebbe andata diversamente, meno lanci lunghi e una gestione più concreta del pallone. Il capitano del Milan avrebbe garantito una maggiore qualità alla linea mediana, in questo modo i rossoneri avrebbero messo in difficoltà il gioco degli spagnoli. Gli uomini di Simeone sono molto fisici  e avrebbero faticato ad interrompere la manovra del Milan.

Detto ciò, è doveroso aggiungere che il centrocampo rossonero ha retto molto bene. Il feeling tra De Jong ed Essien sta migliorando e finalmente sta avendo i frutti sperati. L’olandese ha giocato meglio, dimostrandosi sempre più fondamentale per il gioco di Seedorf. Finalmente è tornato sui suoi livelli visto che nelle ultime partite era in leggera fase calante.  Essien non ha brillato ma anche lui è in netta crescita. Si è speso molto e la sua prova è sicuramente più che sufficiente. La mediana doveva fare il salto di qualità, ce lo si aspettava e l’attesa è stata rispettata in pieno. I presupposti non erano incoraggianti dopo il match giocato contro il Napoli, fortunatamente ieri sera la coppia si è superata. Peccato che manchi quel pizzico di fantasia che garantirebbe il salto di qualità al reparto.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy