Ancelotti: “Coentrão giocherà con noi almeno fino a giugno”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo la chiusura del mercato in molti si sono chiesti come mai il Milan non si sia rinforzato nel pacchetto difensivo. In realtà, abbiamo seguito tutti il mercato, e sappiamo molto bene che Adriano Galliani ha cercato in tutti i modi di portare in rossonero almeno un esterno sinistro. Nella giornata di martedì scorso, 28 gennaio, negli ultimi scampoli di mercato, era sfumato un accordo ormai certo tra Milan e Napoli per lo scambio Constant-Armero. Il giocatore guineano si ha rifiutato il passaggio in Campania e così l’affare è sfumato.

Altro esterno basso mancino richiesto dall’ad rossonero è stato Fábio Coentrão. Il terzino del Real Madrid è stato però dichiarato incedibile da società e allenatore, quel Carlo Ancelotti che a A Bola ha spiegato i motivi della scelta di trattenere il portoghese: “Già a inizio stagione avevamo deciso che sarebbe rimasto con noi. Qualche giorno fa ha giocato in Copa del Rey fornendo una buona prestazione. La nostra idea è che continui a giocare qui con noi almeno fino a giugno”.

Il Real punta su di lui, ma anche al Milan avrebbe fatto molto comodo. Emanuelson nonostante stia offrendo gare di discreto livello non da mai le garanzie necessarie per gli standard rossoneri, Constant, ormai, dopo aver rifiutato la cessione, potrebbe vivere una situazione da separato in casa, e il povero De Sciglio che andrebbe a tappare il buco a sinistra per far spazio al rientrante Abate. Una situazione nebulosa e piuttosto confusa. A Seedorf il compito di far tornare il sereno.