Petagna, l’asso nella manica di Inzaghi: Chelsea come Viareggio

Il Milan sta già respirando l’aria di Londra e alle ore 16 scenderà sul campo del Chelsea Football Club Training Ground, a Surrey, per la gara secca degli Ottavi di UEFA Youth League. Mister Inzaghi oltre ad aver recuperato Piccinocchi, anche se è improbabile una sua partenza dal primo minuto, avrà a disposizione Andrea Petagna che da ieri si è riunito al gruppo dopo la trasferta di Genova. L’attaccante rossonero si sta dividendo tra Prima squadra e Primavera, ma questo suo doppio ruolo sembra non pesargli.

Petagna è stato tra i protagonisti della finale di lunedì scorso a Viareggio e si è poi reso disponibile per Clarence Seedorf prima in Champions e poi contro la Sampdoria. Il fatto che il tecnico non l’abbia schierato in nessuna delle due occasioni non deve tuttavia far pensare che Andrea non sia tenuto in grande considerazione: Seedorf ha più volte spiegato di non voler bruciare le tappe con lui e fatto intendere che c’è un progetto di crescita che lo riguarda. Intanto Petagna continua ad ottenere successi e prestazioni eccellenti con Inzaghi, se i suoi compagni hanno potuto alzare la coppa al cielo e cantare “i campioni del Viareggio siamo noi” è anche grazie ad un suo incredibile gol che ha ristabilito il pareggio e dato ai rossoneri la forza di reagire e andare a prendersi la vittoria.

Andrea ha inoltre avuto la sua personale vendetta sull’Anderlecht e su quel palo che gli avevano negato di uscire dal campo con la coppa anche lo scorso anno. La sua prossima sfida è il Chelsea e come per Viareggio la sua presenza in campo può fare la differenza. Insieme a Vido e Fabbro è in grado di mettere in seria difficoltà la difesa inglese e soprattutto la sua esperienza può essere fondamentale per i suoi compagni, che lo vedono come un esempio di quello che si può ottenere col duro lavoro e l’umiltà.

Gli occhi saranno puntati sull’area dei blues e sull’attaccante rossonero, che proverà a trascinare i compagni come ha già fatto dal suo arrivo in Primavera. I ragazzi di Inzaghi hanno la forza del gruppo, spirito di squadra e l’entusiasmo dopo la recente vittoria, speriamo che Petagna possa brillare come ha fatto nelle scorse gare e confermare il suo posto da protagonista, non solo in Primavera.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy