Maniero: “L’arrivo di Seedorf ha motivato il gruppo. Su Cerci…”

balotelli pazzini milan-catania (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Filippo Maniero, ex attaccante del Milan, ha analizzato, ai microfoni de ilsussidiario.net, la situazione in casa rossonera dall’arrivo di Clarence Seedorf.

Ecco quanto dichiarato dell’ex giocatore: “Se analizzassimo il gioco non credo che noteremmo grandi differenze tra il Milan di Allegri e quello di Clarence, mentre dal punto di vista motivazionale il gruppo sembra rinato”. Sull’equilibrio, ancora da trovare, e sulla coesistenza in campo della coppia Pazzini-Balotelli: “Credo che in questa fase sia giusto che Seedorf ruoti gli uomini a disposizione ed analizzi l’assetto migliore per la squadra, poi è ovvio che per un allenatore l’equilibrio tattico sia la cosa più importante. L’aver ritrovato Pazzini è, a mio avviso,  fondamentale per Clarence perché Giampaolo è un uomo d’area ed schierandolo Balotelli potrà avere più spazio per far male agli avversari; l’idea mi piace molto”. Chiusura dedicata a Cerci e sul possibile approdo in rossonero: “Alessio è un esterno di qualità ed a Torino ha imparato anche a fare la fase difensiva, credo che ormai sia pronto al grande; inoltre il modulo che sta adottando Seedorf esalterebbe le sue caratteristiche”.

Ricordiamo che Maniero ha trascorso in rossonero solo 6 mesi: dal Gennaio a Giugno del 1998.