Pirlo: “Berlusconi mi ha chiamato, ma al Milan non torno”

Andrea Pirlo non tornerà al Milan. A dirlo, a poche ore dal derby, è lui stesso in un’intervista a La Stampa: “Ora sono contento di essere alla Juve. Non credo che un giocatore debba tornare indietro, dove ha fatto bene. Spero di rimanere qui”.
 
Il feeling con Seedorf e quello mai spento con il presidente non porteranno il centrocampista a tornare sui suoi passi: “Berlusconi mi ha chiamato, ma non ci siamo mai incontrati. Non tornerò al Milan, ho fatto quello che dovevo, dieci anni bellissimi”.
“Non sono quello che gioca cinque minuti, ma posso anche stare in panchina, non faccio problemi se sto fuori. Voglio solo essere protagonista, finché mi sento bene: spero di farlo il più a lungo possibile.  Con la Juve abbiamo parlato e ci troveremo per definire il tutto: adesso abbiamo tante partite e bisogna pensare a quelle. Ci sono tutte le carte in regola per restare: la Juve è in crescita, e si possono raggiungere grandi obiettivi.  Agnelli mi ha sempre aperto le porte per qualsiasi cosa, fin dal primo giorno: lo ringrazio. Real? Non ci ho mai parlato. Come sempre, sento Ancelotti, ma parliamo di altre cose.”

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy