Raiola-Milan, un rapporto in attesa dei mesi della verità

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Un rapporto indissolubile…almeno fino a qualche tempo fa. Se oggi il binomio Raiola-Milan è un po’ meno stabile, tra qualche tempo potrebbe rompersi definitivamente. È Goal.com ad analizzare dettagliamene la situazione che lega il procuratore più potente ai rossoneri. Il diktat di Barbara Berlusconi è chiaro: basta corsie preferenziale per gli agenti dei giocatori, Raiola su tutti.

Abate, Niang, Emanuelson e ovviamente Mario Balotelli. Il più vicino al rinnovo sembra essere il polivalente olandese, per cui Galliani e la società sognano un futuro alla Serginho. Decisamente più spinosa la questione Abate, il terzino è in scadenza di contratto nel 2015, ma da quando è rientrato Seedorf non l’ha mai schierato titolare preferendo lasciare De Sciglio in quel ruolo.

Cosa dire poi di Niang, lasciato andare in prestito al Montpellier senza troppi rimpianti. Dulcis in fondus ecco Mario Balotelli, sempre al centro di voci di mercato che lo vedono in Francia e soprattutto Inghilterra. Quattro casi diversi e complicati, per Raiola gli affari della verità.