Rami: “Spesso sottovalutato, ma io valgo. Con i consigli di Maldini sogno la Francia. Milan, c’è tutto”

Giocare al Milan, un sogno da fratelli. In casa Rami il più innamorato dei colori rossoneri era Samir, fratello di Adil che ora ha realizzato un sogno per due. Strana la vita, il centrale all’Equipe racconta: “L’idolo di mio fratello era Nesta, poi è diventato anche il mio. Spero di convincere Seedorf a darmi fiducia e di continuare qui, e mantengo il sorriso nonostante le difficoltà degli ultimi mesi. Mi basta pensare che solo qualche anno fa facevo il meccanico per il comune”.

La vita a Milano è piena di buoni consiglieri: “Ho il privilegio di essere allenato da Seedorf, di incrociare Inzaghi e parlare con Maldini con cui mi confronto. Ma i suoi consigli li tengo per me. Il Milan resta il Milan e ritroveremo quanto prima l’antico splendore”.

Sulla sua carriera il francese spiega: “Nel calcio funziona così, spesso in carriera sono stato sottovalutato e ogni volta ho saputo tornare a galla e dimostrare che gli altri avevano torto. La Nazionale? Non ho avuto contatti con i colleghi, ma con lo staff che mi è stato vicino nei momenti di difficoltà. Dipenderà dalle mie prestazioni in rossonero, sto tornando lentamente al mio meglio e la stagione è lunga. Il mio carattere e lo spirito di concorrenza mi obbligano a sperare al Brasile”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy