Terim: “Seedorf ha il diritto di commettere errori. Balotelli? I talenti sono rari, bisogna difenderli”

La sua esperienza al Milan durò soltanto pochi mesi: un esonero, infatti, sancì l’addio e aprì le porte a quello che sarebbe stato uno degli allenatori più vincenti della storia rossonera, Carlo Ancelotti. Stiamo parlando di Fatih Terim, detto l’Imperatore, oggi attuale ct della Turchia, che ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport per parlare proprio di Milan:

“Quando ha ceduto Ibrahimovic e Thiago Silva ha sposato un progetto diverso, meno ambizioso. Ora Berlusconi e Galliani, due uomini di calcio, hanno deciso di ripartire da un allenatore giovane, che ha buone idee. Ma devono avere pazienza e proteggerlo. Seedorf ha il diritto di commettere degli errori“.

Su Balotelli: “È un talento incredibile. E i talenti sono merce rara, quando li incroci li devi difendere. Visto da lontano Balotelli mi sembra un bravo ragazzo. Poi, leggo che è un ragazzo complicato. Ma ha solo 23 anni. Tutte le persone, anche le più strane, possono maturare, però bisogna tenere aperto il dialogo, non chiudere la porta. Basta poco per perdere un uomo per sempre”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy