Vincere a Madrid vale prestigio, ma anche 8 milioni di euro. Dai, Milan

Il rischio di rimanere fuori dall’Europa per più di un anno è concreto. La mancata qualificazione alla prossima Europa League riporterebbe il Milan indietro di quindici anni. Nella stagione 1996/97 (quella di Tabarez e Sacchi) i rossoneri non centrarono la qualificazione e l’anno dopo  (quello del ritorno di Capello in panchina) rimasero fuori dalle coppe. Così come quello successivo che poi portò allo scudetto dell’era Zaccheroni. I conti, tuttavia, si risollevarono grazie ad alcune operazioni di mercato. Una su tutte, la rivendita nel 1998 di Patrick Kluivert al Barcellona dopo averlo preso l’anno prima a parametro zero dall’Ajax.

Oggi per il Milan si prospetta il rischio di rimanere fuori dal giro europeo. Un vantaggio per il campionato, secondo i più. Vedi la Juve di Conte nella stagione 2011/2012. Vedi la Roma di Rudi Garcia. Eppure un passaggio del turno domani sera porterebbe parecchio ossigeno alle casse di via Aldo Rossi: 8 milioni di euro, riferisce stamane La Gazzetta dello Sport, che compenserebbero mancati introiti probabili per la prossima stagione. Non solo. Sul piano del prestigio il Milan potrebbe ritrovare comunque più di un motivo d’orgoglio.

Una squadra che va avanti in Champions, infatti, terrebbe a freno anche qualche pretendente sui pezzi pregiati della squadra. Non è da sottovalutare il pericolo che alcuni giocatori potrebbero non accettare di rimanere un anno lontani dai riflettori europei. Soprattutto dopo il Mondiale brasiliano. Ecco perché qualche soldino farebbe comodo nel caso in cui si rendesse necessario ritoccare contratti come quelli di De Sciglio, Montolivo, Balotelli. Tanto per citare gli azzurri più scalpitanti…

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy