Canovi Milan - “I rossoneri stanno giocando meglio, ma manca sempre qualcosa per vincere”

Canovi (ag. FIFA): “Il Milan sta giocando meglio, ma manca sempre qualcosa per vincere”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

A distanza di due giorni dalla sconfitta contro la Juventus, la redazione de ilsussidiario.net ha contattato in esclusiva Alessandro Canovi. L’agente FIFA ha analizzato i due recenti ko, quello contro i bianconeri e quello contro l’Atletico Madrid. Ecco quanto ha dichiarato:

Domenica sera abbiamo visto un buon Milan, ha giocato molto bene per tutto il primo tempo e anche nella ripresa non ha sfigurato. Alla fine però ha vinto la Juventus, anche contro l’Atletico Madrid è andata nella stessa maniera. il Milan ha fatto vedere ottime cose sul piano del gioco ma purtroppo i Colchoneros hanno un campione come Diego Costa e alla fine hanno vinto la partita. Contro la Juventus è successa esattamente la stessa cosa. Il Milan non ha tanti campioni come i bianconeri anche perché i rossoneri dovrebbero capire chi sono realmente i campioni in squadra”.

L’agente prosegue: “Al Diavolo manca la qualità che c’è invece nella Juventus, però con Seedorf c’è una strada tracciata che potrà dare i propri frutti. Il gioco dell’olandese è divertente, sta facendo delle ottime cose. Il fatto è che ci sono sempre i soliti problemi e ora è compito della società dare una mano al suo tecnico. Uno dei problemi è la scarsa vena realizzativa degli attaccanti, ma sia contro l’Atletico che contro la Juventus c’è stata anche tanta sfortuna. I giocatori ci sono, Pazzini e Balotelli sono grandi campioni. Dzeko? Voci lo danno in orbita Milan, è un giocatore molto forte e farebbe sicuramente la differenza nel campionato di Serie A”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy