CALCIOMERCATO/ Milan, la presenza di Jorge Mendes a San Siro ha un senso e due nomi…

La presenza di Jorge Mendes a San Siro, durante Milan-Chievo (di scena ieri sera), non è passata inosservata. Il famoso procuratore portoghese, senza ombra di dubbio, si è recato alla Scala del calcio per incontrarsi con Adriano Galliani e cercare di intavolare importanti trattative. Sì, perché Mendes non è un agente qualsiasi: detiene la procura di Josè Mourinho, segue da vicino – e in prima persona – gli affari del Monaco e del Chelsea e tiene sotto la sua ala protettrice anche un terzino sinistro che potrebbe fare comodo alla causa rossonera, Fabio Coentrao.

Ecco allora che un quadro ben preciso della situazione inizia a delinearsi e i quotidiani hanno già iniziato a lanciare indiscrezioni. Stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’agente portoghese sarebbe arrivato a Milano per avviare la trattativa riguardante l’addio al Milan di Mario Balotelli. Mario Balotelli che, oltre a essere corteggiato dall’Arsenal di Wenger, è richiesto proprio dal Chelsea e dal Monaco, squadre con cui Mendes ha rapporti molto stretti. Secondo il Corriere della Sera, invece, l’oggetto del dialogo tra Mendes e Galliani sarebbe stato quel Fabio Coentrao che piace alla dirigenza rossonera da quasi un anno e che è assistito proprio dal procuratore brasiliano.

Insomma, tutto è possibile e non sono da escludere colpi di scena. Durante il summit segreto tenutosi ieri notte, può essere anche che Mendes e Galliani abbiano parlato sia di Balotelli sia di Coentrao, gettando le basi per un’alleanza che possa durare a lungo. L’unica certezza, in ogni caso, è che in casa Milan si sta già guardando al futuro. Con l’obiettivo di rinascere e di evitare gli errori commessi nel recente passato.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy