conferenza seedorf corini - Le parole di Seedorf e Corini

CONFERENZA STAMPA/ Seedorf: “La crescita è evidente, siamo sulla buona strada”. Corini: “Contro un Milan così è difficile per tutti”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le dichiarazione di Clarence Seedorf ed Eugenio Corini in conferenza stampa al termine della partita.

Seedorf:I giocatori di sono aiutati tantissimo, nelle due fasi abbiamo lavorato molto e sono stati bravi a mettere in atto quello che gli dico. Dobbiamo trovare più solidità e più qualità e poi trovare il risultato. Obbiettivo rimane Europa League e rimane l’obiettivo della società, puntiamo partita dopo partita e vogliamo migliorare. Sappiamo che in questa fase della stagione la stachezza esce ma siamo sulla buona strada. Questo gruppo ha lavorato moltissimo e trovare risultati importanti contro avversari importanti vuol dire che stiamo crescendo. Oggi abbiamo fatti tre gol e vedremo per il futuro, adesso incomincia a girare qualcosa nel futuro. La crescita è evidente. Devo fare i complimenti ai ragazzi che sono rimasti uniti e quello che di vede in campo è lo speccio di quello che facciamo in allenamenti. Faccio i complimenti a Zaccardo che si è sempre fatto trovare pronto e ha fatto le sue partite: ci sono anche altri giocatori che si stano allenando bene e sono tuti ragazzi che vogliono giocare. La squadra sta dimostrando che vuole crescere. Le partite erano tese all’esterno, io non ho creato la tempesta e insieme alla squadra abbiamo cercato di lavorare al meglio. In campionato abbiamo perso contro la Juve dove abbiamo fatto una grandissima partita e con l’Udinese, una brutta partita e poi col Parma dove siamo rimasti in 10 dopo poco. Honda? Ha fatto una grande partita ed è stata la sua più bella partita. Gli manca un po’ di fortuna, lui può ancora migliorar e sono convinto che col tempo otterrà grande soddisfazioni. E’ un giocatore di talento che sta imparando a fare anche la fase difensiva e credo che ci voglia tempo: può solo migliorare“. Ancora il tecnico rossonero: “Regalo dal Presidente? Io vogilio dare, non ricevere: non mi aspetto nessun regalo dal Presidente. Io faccio l’allenatore ma sono sempre Clarence Seedorf, starò con la mia famiglia“.

Corini:I ragazzi hanno speso molto, mercoledì con il Bologna era una partita fondaamentale: il Milan invece è abituato a giocare queste partite ravvicinate, il primo gol ci ha un po’ spiazzato. Difendevano bene e di conseguenza per noi quando una squadra gioca così diventa difficile. Thereau? Doveva tirare Paloschi, lui è subentrato però il rigore oggi doveva tirarlo Paloschi. Milan malato? Già prima della partita avevo visto un Milan in crescita: ha fatto una partita di grande intesità e quando giocano così è dfficile per tutti. Siamo stati sfotunati ad incontrarlo in questo momento. Difesa a quattro? Il nostro sistema nell’ultimo periodo ci ha portato fortune per cui ho scelto questo: avevamo molti giocatri fuori ed ero quasi obbligato ad una formazione del genere. Volevo bloccare Kakà e i loro trequartisti, il gol subito a reso complicata questa tattica anche se abbiamo provato a fare la nostra partita ma lori ci hanno messo sotto“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy