In tre per una poltrona: quella di ds

Le vicende societarie sono sempre al centro dell’ambiente rossonero. Fra contestazioni ed indiscrezioni, si inseriscono tre nomi che potrebbero occupare la casella del direttore sportivo nella società di via Aldo Rossi rimasta vacante dopo l’addio di Ariedo Braida.

Il primo ormai è conosciuto dai tifosi rossoneri e non solo: si tratta di Sean Sogliano, dirigente giovane e bravo, come dimostrano i risultati che il suo Verona sta ottenendo nel campionato in corso. Il secondo opera a Napoli, si tratta di Riccardo Bigon, dal 2009 direttore sportivo della squadra di Aurelio De Laurentiis. Il terzo invece, è italiano ma sta facendo benissimo in un’altra nazione europea, in un club che sta sorprendendo tutti: l’Atletico Madrid; il riferimento è legato ad Andrea Berta. Ex Carpendolo, Parma e Genoa, Berta è partito dal basso, dai dilettanti, fino a scalare posizioni e guadagnarsi la fiducia nel calcio che conta. Ora a Madrid anche lui, come Sogliano a Verona, sta dimostrando che la competenza la si raggiunge con impegno e che, col tempo, dà i frutti sperati.

Staremo a vedere chi la spunterà. Non manca molto alla fine del campionato; quest’estate si prospetta una rivoluzione al Milan: non solo calciatori, ma la poltrona del direttore sportivo chiama e qualcuno dovrà pur rispondere.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy