Da Seedorf a Kakà: al “Vicente Calderon” tanti dolci ricordi madridisti

In una serata che si prospetta al limite dell’impossibile, il Milan si affida ai consigli di Ancelotti, Floretino Perez e a chi, partendo da Seedorf, conosce bene il “Vicente Calderon” avendoci giocato il derby con la maglia del Real Madrid.

Dei 20 gol che il tecnico rossonero mise a segno con la casacca blancos, come riporta La Gazzetta dello Sport, uno, bellissimo, fu proprio in casa dei colchoneros. Essien, madrileno per una sola stagione, all’Atletico ha strappato la qualificazione con la maglia del Chelsea.

Poi ci sono Robinho, oggi in panchina, e Ricky Kakà. Talismani, perché nel loro periodo spagnolo al “Vicente Calderon” non hanno mai perso. Corsi e ricorsi storici, per provare a scrivere la storia ci si appella a tutto.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy