Lippi vuole Galliani in Cina, ma…

Galliani in Cina, Lippi ci prova. L’indiscrezione, stamane, è di Tuttosport, che apre uno scenario che avrebbe del clamoroso. L’allenatore campione del Mondo con la Nazionale nel 2006, in passato inseguito a più riprese dai rossoneri, è in pressing sull’AD del Milan, la proposta è semplice: vieni a gestire il mio Guangzhou, i soldi non mancano. Denaro che Galliani riceverebbe anche grazie alla buonuscita, in caso di addio anticipato con il Milan. Senza dimenticare che di recente i rossoneri hanno progettato un accordo commerciale proprio con il club giallorosso.

Decisivo, lo sappiamo, sarà il CdA del prossimo 16 aprile, l’appuntamento con il rinnovo delle cariche sociali. Lo scorso dicembre venne sancito ufficialmente il duopolio Galliani-Barbara Berlusconi, presto invece sono attesi nuovi sviluppi societari: dalla nomia del nuovo ds al possibile allontanamento di Galliani, secondo il quotidiano torinese. Diversa, però, è la visione de La Gazzetta dello Sport, che parla della stessa ipotesi ma smentendola subito. L’interesse, infatti, risale allo scorso novembre, quando l’affondo di Lady B. contro Adriano, nel post Milan-Fiorentina (0-2), sembrava rappresentare il licenziamento dello stesso. Si parlò di Real Madrid, PSG e proprio di Guangzhou, ma Silvio Berlusconi rifiutò ogni discorso, rigettando per ben due volte anche le dimissioni. Galliani, la Cina può attendere.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy