parma parolo- Parma: Parolo on fire, difesa da rivedere

Parma: Parolo on fire, la difesa il reparto più fragile


Oggi pomeriggio un Milan uscito a pezzi dalla sfida del Vicente Calderon e privo di obiettivi seri ospita il Parma di Roberto Donadoni. Reduci da quindici risultati utili consecutivi, i gialloblù rappresentano la rivelazione del campionato in corso, occupano la sesta posizione della classifica, l’ultima valida per l’accesso in Europa League, e ci distanziano di ben otto lunghezze. Ecco allora che, in caso di pareggio o di sconfitta, il Milan direbbe senz’altro addio anche all’ipotesi riguardante un approdo nell’ex Coppa UEFA.

Punto di forza: Parolo-Biabiany-Cassano.
In mediana il Parma può fare affidamento su un centrocampista completo: Marco Parolo. In possesso di forza fisica, aggressività, abilità nell’interdizione, senso della posizione, dinamismo, propensione verso l’inserimento, stacco di testa e conclusione potente e precisa, il mastino di Gallarate può giocare con ottimo profitto sia come interno di centrocampo, sia come diga davanti alla difesa: assicura continuità di rendimento e filtro costante. La compagine di Donadoni, come tutte le squadre che affrontano il Milan di Seedorf, potrebbe uscire vincente da San Siro sfruttando al meglio le azioni di rimessa a propria disposizione. Azioni di rimessa che, architettate dalle fasce, potrebbero far tremare la nostra difesa. Le punte esterne del Parma, Biabiany e Cassano, stanno infatti attraversando un buon momento di forma e hanno le caratteristiche giuste per rendere al meglio e approfittare degli svarioni rossoneri. Il francese è un esterno d’attacco rapido e resistente, capace di saltare l’uomo e di cambiare passo, mentre la promessa di Bari Vecchia dispone di doti tecniche e senso del gioco. Attenzione.

Punto debole: 3/4 difesa.
Oggi pomeriggio, dal momento che Paletta è squalificato, la retroguardia del Parma potrebbe essere meno compatta rispetto al solito e andare in seria difficoltà. Mentre sulla fascia destra Cassani sta evidenziando un buon rendimento, sulla sinistra Molinaro e Gobbi (gioca soltanto uno di questi ultimi due) appaiono fuori condizione e manifestano problemi nella fase di copertura: spesso soccombono negli uno contro uno, vanno in difficoltà dinanzi a diagonali da effettuare con anticipo e tendono a proiettarsi in avanti a tal punto da lasciare scoperta la corsia di competenza. E’ però al centro che l’assenza del centrale italo-argentino potrebbe farsi sentire. Lucarelli e Felipe dispongono di forza fisica, ma presentano una scarsa mobilità e hanno lacune in merito alla comprensione dello sviluppo delle azioni. Quando vengono guidati da Paletta, dotato di senso tattico, si trovano nelle condizioni di esprimersi al meglio. Senza Paletta, il rischio che sbandino aumenta.

Giocatore chiave: Marco Parolo.
Non ci sono dubbi: è lui il pilastro del Parma. Centrocampista in grado di unire quantità e qualità, il mediano di origini bergamasche non è soltanto un interditore di ottimo livello, ma è anche capace di impostare l’azione e di rendersi pericoloso in avanti. Insomma, Parolo rappresenta il fulcro dell’economia della compagine di Donadoni. Superarlo risulta molto difficile. Bisogna infine prestare massima attenzione anche ai suoi movimenti senza palla e alle sue conclusioni dalla distanza. Centrocampista moderno.

ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl