Robinho promette: “Meno dribbling, più gol”

Anche ieri non ha trovato spazio negli 11 titolari, ma Robinho ha ancora in testa un obiettivo che si chiama Mondiale e per arrivarci dovrà prima convincere Seedorf. Ai microfoni di UOL Sport, il brasiliano: “Per un attaccante ciò che conta è far gol. Il dribbling è importante ma l’obiettivo maggiore per un attaccante deve essere il gol. Io ho cercato di migliorarmi senza perdere però le mie caratteristiche”.

Poi un pensiero a Schumacher, conosciuto in occasione di una gara di beneficienza: “Spero si rimetta presto, è una brava persona”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy