L’eterno tira e molla tra Milan, Verona e Sogliano

Il Milan deve trovare un sostituto di Ariedo Braida e l’opzione Sean Sogliano pare non essere ancora scaduta. Per il ruolo di nuovo ds i rossoneri tengono sempre la porta aperta e non si fanno scoraggiare dai rifiuti ricevuti fin’ora.

Sean Sogliano infatti sembra voglia continuare con l’Hellas Verona e soprattuto voglia avere quella libertà di azione che onestamente sarebbe difficile tra i vertici di Via Aldo Rossi. Nella squadra veneta infatti, dove il Presidente Setti continua a coccolare Sogliano e lanciargli velate dichiarazioni di amore eterno – “siamo quasi fidanzati” ha fatto sapere agli studenti di Parma – il ds ha controllo completo e non ci sono intromissioni nelle sue decisioni. L’altra metà della coppia tuttavia pare aver avuto un ripensamento dell’ultimo minuto e chiesto un incontro con Adriano Galliani e il manager Antonio Marchesi, rappresentante delle volontà di Barbara Berlusconi nella possibile trattativa. Secondo quanto riportato da Gianluca di Marzio, Sogliano vorrebbe valutare bene tutte le opzioni prima che arrivi la proposta ufficiale da parte del Verona e che lui pronunci il definitivo si.

Il Milan da parte sua può solo mettere le carte in tavola e sperare che siano quelle giuste per far capitolare il dirigente veronese. Nel calcio, come in altri campi, tutto è lecito per conquistare la persona giusta.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy