Trapattoni: “Il Milan è una squadra malata e da curare. Pagata la poca chiarezza in società”

E’ la leggenda vivente degli allenatori, e a settantacinque anni ha ancora voglia di mettersi in gioco e provare nuove esperienze, nonostante sia l’allenatore italiano più vincente della storia. Giovanni Trapattoni ha rilasciato una lunga intervista a calciomercato.com parlando di tutte le squadre che hanno segnato la sua carriera, sia da calciatore che da allenatore.

Il tecnico di Cusano Milanino ha un’opinione ben chiara sul club rossonero: “E’ una squadra da costruire, malata e da curare. Allegri e Seedorf hanno pagato la poca chiarezza in società. A livello di nomi sembra che ci sia qualcosa di spettacolare, ma poi in campo si fa fatica a trovare equilibrio e quadratura del cerchio. Serve un organico migliore, poi qualche risultato che dia fiducia. Guardate l’Inter, ha tribolato dopo le cessioni eccellenti, ma con Mazzarri è riuscita a trovare una quadratura”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy