Striscione “omofobo”, Bayern Monaco punito dall’Uefa. Ecco come…

Pugno duro dell’Uefa contro il Bayern Monaco. Per la sfida di Champions League contro il Manchester United, il club tedesco dovrà chiudere quel settore dell’Allianz Arena dove durante la sfida con l’Arsenal è comparso uno striscione a sfondo “omofobo”: “Gay Gunners“, con Ozil per protagonista. Il massimo organismo del calcio europeo aveva aperto subito un procedimento, sfociato nella decisione di chiudere parte dello stadio. Anche il Cska Mosca aveva subito una punizione simile, giocando a porte chiuse per gli ululati contro il giocatore del Manchester City, Yaya Touré.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy