Biasin (ag. FIFA): “Bravo Seedorf che non si è arreso. Taarabt è il nuovo Kakà”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La “missione” rossonera sembra aver (finalmente) preso un ritmo. Dopo la vittoria del Milan al Marassi di Genova, la squadra di Clarence Seedorf si porta a meno cinque dall’Inter e quindi dall‘Europa League. Obiettivo impossibile da sottovalutare se i rossoneri vogliono davvero vedere la luce in fondo al tunnel e tornare ad occupare i primi posti della classifica di serie A.

A parlare di Milan e della prossima stagione di calciomercato è l’agente FIFA Giulio Biasin, intervistato in esclusiva da IlSussidiario.net: “La squadra lotta e corre maggiormente rispetto a prima, Seedorf è stato bravo a non perdere la bussola dopo un periodo nerissimo”.

Honda? penso che non sia ancora un giocatore da serie A, dovrebbe essere più costante e invece sbaglia troppo spesso o vive fasi di grigiore. Il gol contro il Genoa però è stato importante e molto bello”.

Mexes? non credo che il Milan gli rinnoverà il contratto, non è un giocatore che in questo momento può dare qualcosa alla squadra. In più, ad oggi, è pesante per le casse societarie”.

Taarabt? è un giocatore importante, salta l’uomo facilmente e non è per niente scontato nel calcio di oggi. Guarda la porta con regolarità. Penso sia un giocatore importante che merita davvero di restare. A me ricorda il primo Kakà, quello che con facilità saltava l’uomo e andava dritto in porta. Il prossimo anno potrebbe diventare il titolare d’eccellenza nel Milan”.

Agazzi prossimo portiere del Milan? questo è un grande colpo. Dovrà dimostrare di essere un portiere adatto ai rossoneri, ha tutte le qualità per farlo. Per lui è davvero la grande occasione dopo anni in squadre meno ambiziose”.