Crespo: “Dopo la sconfitta di Istanbul volevo appendere le scarpette al chiodo”

Durante una lezione all’Università Cattolica che aveva come tema principale il calcio estero e la televisione, l’ex attaccante rossonero Hernan Crespo ha parlato della sfortunata finale di Istanbul. Ecco quanto ha dichiarato l’attuale commentatore tecnico di Fox Sports:

“Quando ero ragazzo ho visto il Milan dei tre olandesi alzare al cielo la coppa. Quando ho avuto la possibilità di poter vincere anch’io la Champions League, ricordo che mi tremavano le gambe. Era troppo bello per essere vero, soprattutto avendo segnato anche una doppietta. Ero molto orgoglioso perché è fantastico arrivare in finale, ma è ancora meglio viverla protagonista”.

Crespo prosegue: “Pregavo che passasse in fretta il secondo tempo, ma in quei fatidici sei minuti è successo l’irreparabile. È solo colpa del destino. Dopo la sconfitta volevo smettere, non mi sembrava giusto continuare a giocare. Era una giornata in cui mi veniva tutto facile, è stato terribile rendersi conto che non è stato abbastanza”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy