De Jong: “Lotto perché affamato d’Europa, ai tifosi chiedo affetto”

de jong 1 milan-chievo (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le dichiarazioni rilasciate da De Jong a Milan Channel, da Milanello.

L’allenamento di oggi è andato bene, abbiamo fatto calcio-tennis per stare tranquilli e preparare al meglio la prossima sfida. Abbiamo vinto 4 partite consecutive, siamo tutti contenti, ma adesso serve continuare su questa strada e non perdere la concentrazione: contro il Livorno non sarà facile, ma dobbiamo vincere per raggiungere l’Europa, ci crediamo. E’ stato un anno difficile e strano, ma sabato dovremo stare attenti fin dall’inizio. Se sono stanco? Non conosco questa parola, dopo l’infortunio ho giocato sempre e mi sento bene, in forma: in campo do sempre il 100%”.

E ancora: “L’infortunio di El Shaarawy è stato diverso dal mio, anche se simile come tempi di recupero: a Stephan dico sempre di non mollare mai, di lavorare in campo e palestra. Abbiamo bisogno di lui, ci deve credere: per il rush finale ci darà una grossa mano. Muntari è ok, credo che questa settimana rientrerà. Gol? Non è essenziale, mi sto concentrando sui miei compiti. Derby? Sarà importante e speciale per noi, per i tifosi e per la città, saranno 3 punti fondamentali: ci sarà un’atmosfera speciale. Ma adesso pensiamo al Livorno e basta”.

Infine: “Taarabt è un bravo ragazzo, da quando è entrato nello spogliatoio ha sempre portato rispetto: è giovane, non è facile entrare così bene in un club grande come il Milan. Lo aiuto, speriamo rimanga con noi anche l’anno prossimo. Mondiali? Complicato rispondere adesso, ci sono 32 squadre molto forti: proveremo a vincere con il gruppo. Grazie a tutti i tifosi, c’è bisogno del loro affetto: inseguiamo insieme l’Europa”.