El Shaarawy è pronto a riprendersi il Milan: i numeri del suo annus horribilis

el shaarawy (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

I più scaramantici toccheranno ferro, ma ormai dovremmo quasi esserci: Stephan El Shaarawy è pronto a riprendersi il Milan. Il rientro del Faraone avverrà per gradi, con tutte le precauzioni del caso: dopo essersi allenato per due giorni con la prima squadra ed in parte con la Primavera, è proprio con la squadra di Inzaghi, che domenica affronterà il Padova, che Stephan dovrebbe ricominciare la sua vita da calciatore. Dopo un primo anno scoppiettante, seppur con una seconda parte di stagione in netto calo, durante la quale El Shaarawy ha realizzato 19 reti in 46 gare e trascinato il Milan nei mesi più difficili, il natio di Savona, come sottolineato da La Gazzetta dello Sport, ha vissuto una stagione 2013/2014 a dir poco nefasta ed a dirlo sono i freddi ed impietosi numeri: 1 sola rete segnata, ad Eindhoven nel preliminare di Champions, soltanto 7 presenze stagionali per un totale di 324 minuti, 38 le gare saltate per infortunio tra coppe e campionati e 3 infortuni (lesione bicipite femorale, microfrattura al metatarso, quindi infiammazione dello stesso punto). El Shaarawy dovrebbe tornare arruolabile, per la Prima squadra, alla vigilia del match di sabato santo contro il Livorno: la speranza dei tifosi rossoneri, e di tutti gli appassionati di calcio, è quella di poter presto tornare ad ammirare il giocatore visto nella prima parte della stagione 2012/2013.