Novembre: “Stiamo pensando di rimodernare il logo. Tra Galliani e Barbara rapporto meraviglioso”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Fabio Novembre, l’architetto autore del progetto di Casa Milan, ha parlato in esclusiva a Milan Channel, nel corso del programma “Terza Pagina”. Queste le sue dichiarazioni più significative:

Sul logo: “Stiamo ragionando, so che è difficile staccarsi da quello attuale ma basta guardare la nostra storia e vedere quanti ne sono stati cambiati dalla nascita ad oggi. La tradizione va vista in funzione della modernità, dell’innovazione, della muta della pelle, della rigenerazione, come se fosse un movimento continuo. Nel nuovo stemma rimarranno solo il rosso e il nero: due colori che uniti sono elegantissimi e che si trasformeranno nella nostra bandiera, il resto si può cambiare. Lo stesso ragionamento del logo vale anche per la sede e per Via Turati: nessuno voleva e poteva pensare di andarsene da lì per tutta una serie di motivi, ora con la nuova casa abbiamo spazi nuovi e immensi, 9000 metri quadrati tutti per noi”.

Su Lady B. e Galliani: “Barbara e il suo punto di vista femminile non possono che arricchire il mondo del calcio, sono il futuro, non dimentichiamo Adriano però, ha dato tantissimo ed è una grande risorsa. La convivenza tra i due è ottima, c’è un rapporto meraviglioso. Lei è cresciuta con l’a.d. rossonero, come può esserci contrasto? È come uno zio per Barbara. Credo che tra persone intelligenti non si possa non andar d’accordo ed il passaggio di testimone è naturale, è nell’ordine delle cose ed è un atto normale della vita. Ho enormi speranze nella potenzialità di sviluppo del brand Milan”.