Galeone: “Lo scambio Pato-Tevez avrebbe cambiato la storia. Su Allegri…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Maestro di Massimiliano Allegri, grande esperto di calcio ed ex allenatore di Pescara, Napoli e Udinese: Giovanni Galeone a margine di un evento dedicato a Peppino Prisco, ha parlato di Milan: “A inizio anno Allegri e Galliani quando rilasciavano le interviste dicevano di non essere inferiori alle altre. Io dicevo a Max che poteva fare i salti mortali se arrivava sesto”.

Bisogna saper fare delle valutazioni: il Milan viene da due-tre anni in cui ha venduto moltissimo e non è riuscito a trovare degli elementi che prendessero il posto di quelli che hanno fatto parte del gruppo storico del Milan. Non puoi perdere 6-7 giocatori in due anni e pretendere di vincere il campionato. A gennaio di due anni fa quando c’era la possibilità di prendere Tevez e vendere Pato c’è stata la svolta del calcio italiano: il Milan avrebbe vinto lo scudetto al 90% e a quel punto a Ibrahimovic non sarebbe venuto il mal di pancia, Thiago Silva sarebbe rimasto e con i soldi di Pato avrebbero comprato qualcun altro e il Milan con due scudetti consecutivi avrebbe scritto una storia diversa”.

Sullo scorso anno: “Allegri soprattutto nel grone di ritorno ha fatto delle cose molto buone e le avrebbe fatte anche quest’anno. Lui era convintissimo di arrivare in finale di Coppa Italia e superare il turno di Champions contro l’Atletico. Purtroppo c’è stata la partita di Sassuolo dove la Società ha dovuto prendere una posizione precisa”.