Marchetti e il futuro: “L’Europa non mi riguarda”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nonostante il gran momento attraversato da Abbiati, l’età avanzata dell’estremo difensore rossonero e la poca affidabilità mostrata nelle loro ultime uscite da Amelia e Gabriel tengono sempre acceso il dibattito sull’argomento portiere in casa Milan. Negli ultimi giorni è tornato a circolare il nome di un vecchio pupillo della società rossonera, il laziale Marchetti, che è finalmente pronto per il rientro dopo un lungo infortunio.

L’estremo difensore biancoceleste, ai microfoni di Sky Sport, ha fatto il punto sulla sua attuale stagione e sulle prospettive future: “Quest’anno i risultati e l’entusiasmo sono venuti meno. Forse ho salvato meno di altre volte la baracca, però l’importante è dare tutto e farlo sempre con grande entusiasmo”.

Entusiasmo smorzato dalle tante voci di mercato che lo hanno riguardato: “La cosa che mi ha fatto più male è che ci sia stato accanimento sul fatto che io pensavo di andare via a gennaio, che fossi distratto dalle voci di mercato. Io ho un contratto con la Lazio, ho sempre pensato a fare bene qui e di fare un progetto con questa squadra. Non sono mai stato condizionato né ho mai pensato ad altre cose fuori dal campo di gioco”.

Per questo, Marchetti non vuole pensare a un futuro troppo lontano: “Intanto penso a finire bene questa stagione, poi si vedrà. Sicuramente l’Europa è un traguardo importante, è un prestigio. Conseguirla o non conseguirla farà cambiare delle scelte però questo non penso che mi riguardi. Io penso solo a finire bene questa annata”.